“Facciamo tesoro di quanto dichiarato dal presidente Sergio Mattarella a Nisida, ha commentato la candidata al Consiglio Comunale di Napoli Marzia Fontanella, della lista Cambiamo.
Certo non è compito diretto del Comune offrire occupazione, ma è suo dovere contribuire alla creazione dei giusti presupposti. In mondo ideale, e Mattarella che è un fine costituzionalista lo sa, lo Stato si fa carico dell’educazione e del corretto sviluppo del cittadino dall’infanzia all’inserimento sociale e professionale.
A Napoli questo non sempre avviene e in alcuni contesti l’assenza o il degrado di luoghi di aggregazione extrascolastici porta i Nostri Figli a non poter coltivare sani interessi.
Bisogna invece iniziare a restituire all’uso di tutti gli spazi comuni “fuori casa” attraverso la mappatura di parchi, giardini e piazze che risultano in stato di degrado e abbandono per poi coordinare il loro recupero e valorizzazione con il contributo di enti ed associazioni pubbliche e private per poi dare spazio ad attività sportive, musicali, artistiche, artigiane e, più in generale, aggregative”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments