NAPOLI – La UILTuCS Campania, preso atto della situazione di stallo della vertenza per il rinnovo del Contratto Nazionale della Vigilanza e Sicurezza Privata non può che condividere in maniera forte ed importante le posizioni assunte unitariamente a livello nazionale da UILTuCS, Filcams e Fisascat.

“Non è accettabile che a tre anni e mezzo dalla scadenza del CCNL le associazioni datoriali – dichiara Gennaro Strazzullo della Uiltucs Campania – si presentino ancora al tavolo con posizioni assurde sul trattamento di malattia e del periodo di comporto, sulla richiesta di una flessibilità selvaggia e tutta gestita dalle imprese, sulla riduzione e rimodulazione del riposo giornaliero e del riposo settimanale, ed infine su proposte di aumenti economici che sono a dir poco insignificanti se non vergognose.

A queste condizioni non è possibile trattare – continua Strazzullo, che annuncia che – lunedì 22 luglio parteciperemo all’Attivo Unitario Nazionale che si svolgerà a Roma ed ovviamente sosterremo con forza le ragioni dello Sciopero Nazionale della categoria già proclamato per i giorni 1 e 2 agosto (e del 6 settembre per gli addetti alla sicurezza nei varchi aeroportuali), condividendo con le altre Organizzazioni Sindacali le iniziative territoriali da mettere in campo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments