In via di soluzione il problema del rilascio dei contrassegni H

0
39
CANIGLIA_MARIA

NAPOLI – La commissione Welfare, presieduta da Maria Caniglia, si è riunita oggi per un aggiornamento sul problema del rilascio dei contrassegni per la sosta e l’accesso alle ZTL che attualmente avviene in Via Salvatore Tommasi.

Numerose sono state le riunioni che la commissione ha dedicato all’argomento del disagio degli utenti per le procedure di rilascio e consegna dei contrassegni per la sosta e la circolazione nelle zone a traffico limitato dei disabili, una procedura finora affidata ai servizi del Welfare e che viene svolta, con molte difficoltà, presso la sede di via Salvatore Tommasi.
Tra le varie ipotesi di soluzione del problema esaminate nel corso degli ultimi mesi, quella che sta prendendo corpo è l’esternalizzazione del servizio, come riferito oggi in commissione dalla dirigente del servizio Inclusione sociale Rosaria Ferone. Accantonata l’idea di decentrare presso le 10 Municipalità il servizio, per i numerosi problemi segnalati dai dirigenti sulla carenza di personale e sul blocco della spesa imposto dalla Corte dei Conti, la soluzione, al momento oggetto di confronto formale con la direzione dell’Anm, è quella di affidare all’Azienda Napoletana Mobilità le procedure relative ai contrassegni H. Tra una settimana, ha assicurato la dirigente, la determina che renderà possibile la procedura di gara per arrivare, entro dicembre, alla nuova organizzazione. In via sperimentale, per 12 mesi, l’Anm si occuperà dei contrassegni H mettendo a disposizione cinque dei punti di contatto già attivi per altre procedure di competenza di Anm: Chaia, Frullone, Parcheggio Brin, Vomero, piazza Dante.
Non si tratta della soluzione otttimale, a giudizio dei consiglieri della commissione intervenuti – Moretto di Prima Napoli e Zimbaldi di Ce simme sfasteriati: dovrebbe essere assicurato in ogni Municipalità un punto di contatto, ma sicuramente è un passo avanti per rispondere al disagio segnalato dagli utenti. La commissione, ha concluso la presidente Caniglia, continuerà a seguire la questione fino alla definitiva realizzazione della riorganizzazione prospettata.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami