NAPOLI – Giovedì 22 settembre alle ore 12 presso il ristorante Il Poggio a Napoli ci sarà un incontro con il sindacalista Aboubakar Soumahoro, candidato alle elezioni 2022 con l’alleanza Verdi/Sinistra. L’incontro, aperto a tutti, verterà sui temi sociali e sui diritti delle persone più emarginate, come i braccianti agricoli e i migranti, di cui Soumahoro si è sempre occupato come attivista e sindacalista, prima a Napoli e poi ora a Modena, dove vive e lavora.
L’incontro nasce come risposta all’appello lanciato dal consigliere comunale Sergio D’Angelo che, nei giorni scorsi, aveva invitato le forze politiche e i candidati a dare maggiore spazio ai temi sociali, a partire da quello dei diritti.
Appello a cui hanno risposto i candidati dell’alleanza Verdi/Sinistra e primo tra tutti Aboubakar Soumahoro. Con lui all’incontro previsto per domani interverranno: Fiorella Zabatta (candidata alla Camera), Peppe De Cristofaro (candidato al Senato), Francesco Alemanni (candidato al Senato), Luigi Carbone (consigliere comunale).

“L’emarginazione, i temi sociali, quelli che riguardano i nostri giovani e più in generale il Sud, sembrano estranei all’agenda politica di questa competizione elettorale. Abbiamo il dovere, oggi più che mai, di riportare all’ordine del giorno la questione lavoro, la povertà, la mancanza di opportunità culturali, sociali ed economiche: dimenticarcene significa spingere i nostri ragazzi nelle maglie della criminalità organizzata, chiudere loro le porte del futuro” dichiara Sergio D’Angelo.

“La giustizia ambientale e la giustizia sociale sono da sempre i capisaldi del nostro impegno politico. Insieme con Soumahoro, al suo impegno come attività e sindacalista, porteremo la voce degli ultimi in Parlamento, per far riconoscere tutele, dignità e diritti a chi oggi è stato solo sfruttato ed emarginato”, affermano Fiorella Zabatta, Francesco Alemanni, Peppe De Cristofaro e Luigi Carbone.

Aboubakar Soumahoro
Ivoriano naturalizzato italiano, 42 anni, ha vissuto per molti anni a Napoli, dove ha studiato all’università Federico II. Oggi vive a Modena. Si è sempre occupato dei diritti delle persone più emarginate. Si ricordano in particolare le sue battaglie a favore dei migranti, dei braccianti agricoli e dei lavoratori sfruttati nei cantieri. La sua difesa per la dignità di coloro che non stanno nelle statistiche, perché sono “invisibilizzati” dalla società, è sfociata nell’impegno politico e lo ha portato a candidarsi alle prossime elezioni 2022 con l’alleanza Verdi/Sinistra.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments