fond-valenzi

NAPOLI – La Fondazione Valenzi, dedicata a Maurizio Valenzi sindaco di Napoli degli anni 1975-1983, ha organizzato un calendario di incontri nel mese di settembre con i candidati sindaci al Comune di Napoli. Domande e discussioni saranno centrati sui temi proposti dal documento L’Agenda per Napoli della Fondazione Valenzi sulle sfide che attendono la nuova amministrazione che si insedierà dopo le imminenti elezioni, in modo tale che i candidati possano presentare i propri programmi e pronunciarsi rispetto ai problemi principali della città. Gli incontri, aperti esclusivamente alla stampa, con i candidati a sindaco al Comune di Napoli andranno in onda sui social della Fondazione. L’ultimo incontro è fissato per venerdì 24 alle ore 12 in cui la Fondazione Valenzi ospiterà i candidati a sindaco Matteo Brambilla, Giovanni Moscarella e Rossella Solombrino.

“Incontreremo i candidati a Sindaco – dichiarano la presidente della Fondazione Valenzi Lucia Valenzi ed il presidente del Comitato di Indirizzo Roberto Race – con l’obiettivo di contribuire a portare il dibattito elettorale sulle grandi sfide che attendono la Città. Grandi sfide sulle quali siamo già in ritardo se si considera che oggi c’è una grande competizione a livello internazionale tra aree urbane.”

Gli incontri sono moderati dal giornalista Ermanno Corsi. Il documento, approvato dai componenti del Comitato d’Indirizzo e di quello scientifico, è stato redatto dal gruppo di lavoro guidato dalla presidente del Comitato scientifico Lida Viganoni di cui hanno fatto parte Marco Alifuoco, Mariano Amirante e Marcello D’Aponte.

“Le elezioni amministrative ormai alle porte – spiegano Lucia Valenzi e Roberto Race- stanno alimentando un dibattito molto vivace, segno della rilevanza che soprattutto in questa fase storica assume il governo della città. Fortemente gravata dalla mancata risoluzione di vecchi problemi, Napoli si appresta ad affrontare nuove sfide, in una situazione economica e organizzativa obiettivamente molto più difficile rispetto al passato per l’ulteriore impatto negativo generato dalla pandemia.”

“La Fondazione Valenzi, che – dichiara Lida Viganoni – fin dall’atto della sua costituzione nel 2009 si è posta come istituzione attenta ai problemi della città e dell’intero territorio metropolitano, ha sempre avvertito l’esigenza di intervenire prioritariamente sulle tematiche culturali e sociali nel solco degli indirizzi e delle idee che scaturiscono dalla storia di vita di Maurizio Valenzi. L’importanza della prossima competizione elettorale richiede un dibattito ampio ed approfondito su problemi e progetti condivisi da coloro che vorranno candidarsi, favorendo così il dialogo fra tutti coloro che sono interessati allo sviluppo economico, sociale, civile e culturale della città.”

Tutti gli incontri si svolgeranno nella sede del Maschio Angioino, l’evento durerà circa un’ora. Nei primi 40 minuti saranno i rappresentanti della Fondazione a porre le domande ai candidati sui temi dell’Agenda della Fondazione Valenzi. A seguire sarà dato spazio ai giornalisti presenti in sala. Il video dell’evento sarà trasmesso alle ore 19,30 sui canali social della Fondazione.

In accordo alla normativa corrente anti Covid-19, e considerata la capienza limitata della sala che ospiterà gli incontri, è necessario che i giornalisti e gli operatori si registrino per ogni singolo evento inviando un’e-mail a segreteria@fondazionevalenzi.it

La Fondazione provvederà poi a dare conferma dell’avvenuta registrazione.
A tutti i convenuti sarà comunque richiesto di esibire il Green pass, che sarà obbligatorio per l’accesso nella sede della Fondazione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments