Tangenziale

NAPOLI – “Proseguono i problemi di traffico e viabilità cittadina causati dai lavori sulla tangenziale di Napoli. Non possiamo accettare che la società, diretta da Cirino Pomicino, reintroduca il pagamento del pedaggio prima della riapertura dei viadotti, è una scelta inaccettabile e sconsiderata. Questi lavori di manutenzione sono tardivi e non si sarebbero dovuti svolgere in queste condizioni. La città è da giorni paralizzata. In tutti i quartieri domina il traffico e lo smog. A questa situazione si aggiungono i giorni delle festività di Ognissanti che contribuiscono al caos cittadino. Tangenziale spa deve mantenere la gratuità delle tratto fino al ripristino della normale circolazione. Per questi motivi chiediamo al Prefetto di indire un tavolo di crisi per avere notizie certe sulla vicenda Tangenziale. Serve più trasparenza nelle vicende che riguardano la sicurezza pubblica, Tangenziale SPA deve condividere con le istituzione tutte le informazioni di cui è in possesso, per poter garantire al più presto la normale ripresa della circolazione nelle normali condizioni di sicurezza”. Queste le parole di Francesco Emilio Borrelli, Consigliere Regionale dei Verdi.

“Pomicino continua ad essere un esempio di mala gestione della cosa pubblica. Dopo aver tradito i cittadini, nella sua carriera politica, continua a voltargli le spalle – prosegue Borrelli – gestendo in maniera scellerata un’infrastruttura che dovrebbe essere al servizio della città. Se il pedaggio della Tangenziale verrà ripristinato, prima della riapertura dei viadotti, noi siamo pronti ad opporci con ogni mezzo anche con una manifestazione pubblica di protesta”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments