francesco-emilio-borrelli

NAPOLI – “A distanza di due anni e mezzo il progetto che avrebbe dovuto garantire maggiore sicurezza sui mezzi pubblici gestiti dall’Eav non ha dato i frutti sperati ed è giunto il momento di rivederlo per non trasformare una buona idea in un inaccettabile privilegio tipico delle caste”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, per il quale “l’accordo siglato agli inizi del 2016 tra Eav e rappresentanti di Esercito e forze dell’ordine non ha ottenuto i risultati sperati”.

“Quell’accordo, che garantiva il trasporto gratuito a militari ed esponenti delle forze dell’ordine perché la loro presenza avrebbe potuto essere un deterrente per malintenzionati di ogni genere, nei fatti è fallito visto che non c’è stato neanche un intervento fino a oggi anche perché è stato rimosso l’obbligo di viaggiare in divisa” ha aggiunto Borrelli per il quale “la presenza di persone in divisa avrebbe sicuramente avuto un effetto deterrente che non c’è se non si sa che tra i viaggiatori ci sono rappresentanti delle forze dell’ordine o dell’esercito”.

“Ho chiesto al presidente della Commissione trasporti di convocare il presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio, e i rappresentanti di Esercito e forze dell’ordine per rivedere i termini dell’accordo che, così come è strutturato, con la possibilità di viaggiare gratis anche quando si è in borghese, ha dimostrato di essere un accordo che fa solo perdere soldi all’Eav” ha concluso Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments