PALMA CAMPANIA – L’obiettivo del lavoro, promosso da U.C.S.A., l’Ufficio Comune per la Sostenibilità Ambientale dei quattro comuni di San Gennaro Vesuviano, Palma Campania, San Giuseppe Vesuviano e Striano è quello di costruire una banca dati di conoscenze e informazioni sulle aree verdi e sul patrimonio di alberi e arbusti.

Il censimento preciso, dinamico e aggiornato permetterà alle amministrazioni comunali di disporre di uno strumento valido per pianificare e gestire al meglio le nuove aree verdi, programmare il servizio di manutenzione, stimare gli investimenti economici necessari al mantenimento e al potenziamento della funzionalità del patrimonio di alberi e di verde. Molto utili saranno i dati nell’ambito delle verifiche sulle alberature stradali per avere un’attenta sicurezza urbana e di prevenzione caduta alberi.

A lavoro ultimato, sarà stato censito il patrimonio vegetale nell’intero territorio comunale, con la posizione, la classificazione per genere e specie e le sue caratteristiche circa lo stato di salute dell’albero, con particolare attenzione alle condizioni fitopatologiche e di stabilità, tramite uno screening visivo per la verifica della presenza di anomalie morfologiche, patologiche o strutturali (VTA – Visual Tree Assessment).

Il supporto utilizzato sarà il software GreenSpaces, che permetterà contemporaneamente la georeferenziazione delle specie vegetali (arboree e arbustive) con la possibilità di creare mappe e cartografie interattive, di gestire tutti gli elementi presenti nelle aree verdi e ludiche e di programmare le lavorazioni condividendo le informazioni tra i vari operatori coinvolti nella gestione.

L’Ufficio Comune sta procedendo con la catalogazione di diverse tipologie di aree verdi, che dipendono soprattutto dal tipo e dall’intensità di fruizione, oltre che dalla dotazione di attrezzature: parchi gioco ed aree gioco; parchi e giardini; aree verdi di quartiere; il verde degli impianti sportivi; il verde dei giardini scolastici e degli edifici pubblici; le rotatorie stradali, con una gestione intensiva; le grandi aree verdi di proprietà comunale.

Il censimento è partito in prossimità degli uffici comunali: a Striano dalla Piazza Municipio, Piazza Caduti di tutte le guerre e la Villa Comunale con Via Risorgimento; a Palma Campania da Salita Belvedere, Piazzale Antonio De Martino e Via Marconi; a San Giuseppe Vesuviano dalla Piazza Elena D’Aosta, Piazza Garibaldi e Viale Europa; a San Gennaro Vesuviano il censimento è partito invece da Piazza Regina Margherita e Via Ferrovia, per completare man mano tutto il territorio dei quattro comuni.

Il Vicesindaco di San Gennaro Vesuviano, Carmine Castaldo Tuccillo afferma: “Abbiamo deciso di effettuare nei quattro comuni, attraverso il nostro Ufficio Comune per la Sostenibilità Ambientale, questo importante censimento del verde pubblico per godere dei numerosi vantaggi che esso garantisce. A San Gennaro, abbiamo già messo a dimora circa 120 alberi e stiamo programmando una serie di piantumazioni per arricchire il patrimonio di verde pubblico e questo censimento sarà di fondamentale aiuto. Come sarà di grande supporto anche per stabilire gli interventi su alberi da sostituire o abbattere per garantire la sicurezza dei cittadini e rendere più sicuro l’accesso alle aree verdi. Potremo razionalizzare la gestione ordinaria e straordinaria del patrimonio pubblico del verde ed infine, ma non da ultimo, per far crescere la consapevolezza fra i cittadini dell’importanza del verde urbano come un vitale bene comune”.

“Con una banca dati aggiornata del verde – dichiara il Sindaco di Palma Campania, Nello Donnarumma – si potrà avere una gestione differenziata che permetterà di finalizzare la ottimale distribuzione delle risorse a disposizione per la manutenzione degli spazi verdi in relazione al loro uso e al principio della sostenibilità, contribuendo anche alla razionalizzazione dei costi di gestione. Il patrimonio vegetale è una importante ricchezza collettiva e pubblica e come tale deve essere gestita, con le migliori tecniche”.

Il Sindaco di San Giuseppe Vesuviano, Vincenzo Catapano afferma: “Questo software messo a disposizione per i comuni di UCSA consentirà di lavorare su piattaforma con l’intento di aumentare la sensibilizzazione e il coinvolgimento dei cittadini sulle modalità di intervento delle amministrazioni verso il verde pubblico e sulle sue funzioni per il miglioramento della qualità della vita. In un’epoca di profonde trasformazioni, come quella attuale, in cui vogliamo e dobbiamo essere attenti alla natura che ci circonda, ben venga la revisione tecnologica dei criteri e delle metodologie gestionali del verde pubblico comunale. La risorsa “verde” è una risorsa su cui puntare per una positiva interazione tra la natura e le attività antropiche del nostro territorio”

“L’obiettivo per il futuro – dichiara il Vicesindaco di Striano, Antonio Cordella – consiste nella gestione sostenibile del verde pubblico con l’adozione di una manutenzione differenziata, attenta alle diverse componenti dell’ecosistema urbano. Le alberature contribuiscono a migliorare le condizioni ambientali, a ridurre l’inquinamento e a regolare il microclima nelle nostre città. Si potrà favorire anche una riduzione progressiva del verde indesiderato, in particolare di quelle specie che producono allergie e disturbi alla salute”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments