NOLA – “La candidatura di Nola come sede della Capitale del Libro 2022 rappresenta un grande attestato per una straordinaria città che già gode del riconoscimento Unesco e per l’intera area metropolitana di Napoli. La Città Metropolitana, in piena sinergia istituzionale con la Regione, è pronta a sostenere il progetto con appositi investimenti nella promozione culturale. Essere stati selezionati dalla giuria di esperti del Ministero della Cultura insieme ad altre sette città costituisce un primo passo verso l’attivazione di opportunità di crescita sociale e sviluppo economico del nostro territorio: attraverso la lettura si veicolano i valori fondanti di una società aperta ed inclusiva”. Così il sindaco metropolitano Gaetano Manfredi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments