AMALFI – Online il nuovo sito web del Comune di Amalfi: cambiano struttura e grafica, progettati nel rispetto dei più recenti requisiti previsti per le piattaforme web della Pubblica Amministrazione.

Il portale istituzionale resta sempre raggiungibile sempre all’indirizzo https://comune.amalfi.sa.it.

«Non senza dispiacere abbiamo mandato in soffitta il sito web istituzionale lanciato a dicembre 2016, ma tuttora moderno e funzionale. – dichiara il Sindaco di Amalfi, Daniele Milano – Il nuovo portale, tuttavia, risponde pienamente ai requisiti di accessibilità ed usabilità che definiscono specifiche tecniche per rendere i contenuti web fruibili alle persone con disabilità, tra cui quelle visive, uditive, fisiche, vocali, cognitive, di linguaggio, di apprendimento e neurologiche. Un ulteriore passo in avanti per rendere il Comune più vicino a tutti i cittadini e, come amo ripetere, affinché sia “dieci anni avanti e non dieci anni indietro”».

Il sito precedente resta disponibile in libera consultazione all’indirizzo https://archivio.comune.amalfi.sa.it/ , ma non sarà più aggiornato.

Sul nuovo sito anche la cosiddetta “Stanza del Cittadino” i cui servizi sono in via di implementazione. Si tratta di un’area personale, dedicata a cittadini e imprese, attraverso cui inviare pratiche (ad esempio iscrizioni al micronido, partecipazione a concorsi, ecc.), verificare lo stato di avanzamento di un’istanza, ricevere comunicazioni da parte dell’ente, effettuare pagamenti, ricevere bonus e agevolazioni, ottenere e conservare certificati e altri documenti.

«La realizzazione del nuovo sito internet rientra in un pacchetto di finanziamenti ottenuti nei mesi scorsi dall’Amministrazione Comunale – sottolinea Giorgio Stancati, Consigliere delegato alla cittadinanza digitale – i cui progetti legati all’implementazione del pacchetto per l’identità digitale SPID, all’abilitazione al modello Cloud e alla realizzazione degli interventi di miglioramento dei siti web e di servizi digitali per il cittadino secondo modelli e sistemi progettuali comuni sono stati destinatari di circa 200.000 euro».

L’evoluzione del sito è stata curata dal Settore “Ambiente, SUAP e Innovazione” retto dall’ing. Raffaella Petrone. Il portale è stato finanziato dall’Unione Europea nell’ambito della misura Next Generation Eu per la digitalizzazione e permette di soddisfare i requisiti previsti dall’Investimento 1.4.1 Esperienza del cittadino nei servizi pubblici digitali per l’erogazione delle risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), disponibili sulla piattaforma PA digitale 2026.

La nuova piattaforma è conforme al modello di sito istituzionale previsto per i Comuni italiani e rappresenta il risultato di un processo di ricerca, progettazione e sviluppo iniziato nel 2018 dal team di Designers Italia, nell’ambito della collaborazione tra il Dipartimento per la trasformazione digitale (DTD) e l’Agenzia per l’italia Digitale (AgID).

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments