raccolta firme verdi

NAPOLI – “Tantissimi napoletani hanno sottoscritto la nostra raccolta di firme per chiedere l’emanazione dei decreti attuativi che metterebbero le forze dell’ordine in condizione di poter arrestare i parcheggiatori abusivi.

Oltre cinquecento firme in poche ore. Una bella giornata di legalità”.

Lo ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che con i consiglieri comunali Stefano Buono e Marco Gaudini, insieme ai rappresentanti istituzionali e ai militanti del Sole che Ride, ha avviato una raccolta di firme indirizzata al ministro dell’Interno Matteo Salvini stamattina in Piazza del Plebiscito dove si è subito creata una fila di persone che hanno firmato.

I Verdi ricordano che è possibile sottoscrivere la petizione anche su Change.org. cliccando sul link https://www.change.org/p/governo-italiano-arresto-per-i-parcheggiatori-abusivi-attuare-l-articolo-21-del-decreto-sicurezza

“Noi siamo costretti a questa seconda raccolta di firme – ha proseguito Borrelli. Pensavamo che con la nostra prima raccolta, oltre diecimila firme, l’ iter fosse concluso con l’inserimento nel Decreto sicurezza del Governo della misura dell’arresto. Sono due mesi e mezzo invece, che Salvini non firma i decreti attuativi e i parcheggiatori continuano a estorcere denaro in modo sempre più violento. Continue aggressioni ai danni degli automobilisti, schiaffi, pugni e mazze da baseball; devastate le auto di chi non paga. Devono essere sbattuti in galera questi delinquenti che spesso sono legati alla camorra. Non firmare i decreti significa essere complici. Per ora contro questi delinquenti abbiamo visto tanto fumo e niente arrosto. Dobbiamo pensare che Salvini non voglia arrestarli perché non sono extracomunitari?”

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2069130349835834&id=489369491216947

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1703912449709037&id=489369491216947

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments