Napoli_-_Maschio_Angioino

NAPOLI (di Federica Colucci)- Nella storica cornice del Maschio Angioino, giovedì 22 giugno 2017 alle ore 09,30 il Sindaco Luigi de Magistris e l’Assessore Roberta Gaeta apriranno il convegno “L’accoglienza delle donne che subiscono violenza”, organizzato dall’Assessorato al Welfare del Comune di Napoli insieme alla Cooperativa Dedalus con l’obiettivo di fornire una serie di risposte su percorsi, intrapresi e da implementare, per supportare e tutelare le donne che subiscono violenza.

Prima di addentrarci in questo tragitto, è necessario fare un passo indietro fino al 2011, anno in cui l’amministrazione locale ha deciso di riservare un bene confiscato alla camorra per l’accoglienza delle donne vittime di violenza. Nasce così “Casa Fiorinda”, in memoria di Fiorinda di Marino, 35enne napoletana assassinata a colpi di ascia dal compagno.Da allora, “Casa Fiorinda” è stata sinonimo di protezione per centinaia di donne abusate, maltrattate, picchiate, minacciate; fra quelle mura, sono state finalmente lontane dal loro aguzzino e al riparo da ogni possibile ritorsione.Tutelare le donne che subiscono violenza, però, non significa soltanto garantire accoglienza in strutture dedicate ma ricucire gli strappi che ognuna di loro porta nel corpo e nell’anima, tracciando una strada verso il futuro.Quali sono, allora, le modalità di accompagnamento verso l’autonomia?Il convegno di domani, a partire dall’esperienza di Casa Fiorinda, ha l’obiettivo di socializzare e condividere le metodologie applicate, prendendo in considerazione eventuali punti di debolezza del sistema di protezione delle donne vittime di violenza.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments