NAPOLI – “Leggo dichiarazioni trionfalistiche di De Magistris sulla lotta alla camorra. Forse vive da qualche altra parte, la città sta vivendo un’emergenza preoccupante ed in continuo aumento.

La sua amministrazione non ha fatto nulla dal punto di vista della tutela della sicurezza e della legalità, pur avendone ampiamente i poteri ed il risultato è che la criminalità organizzata è tornata purtroppo a crescere e ad espandersi. Da inizio anno, poi, si sta consumando una faida e intere zone della città sono completamente in mano alla criminalità organizzata. Serve un intervento immediato che preveda subito un invio massiccio di esercito e forze dell’ordine e di polizia, a supporto di quelle già impiegate sul territorio che meritoriamente svolgono un compito delicatissimo. Tutto questo non vuol dire militarizzare la città, ma metterla in sicurezza e ridare serenità ai napoletani. Opporsi all’invio dell’esercito in città significa fare il gioco della camorra, che non vuole la presenza dello Stato nelle strade. Noi invece dobbiamo sconfiggere questo male assoluto del nostro territorio in ogni modo, innanzitutto con il presidio costante della città e con azioni mirate e coordinate svolte a smantellare le organizzazioni malavitose. Il resto è fuffa inconsistente”. Lo scrive, in una nota, Gianni Lettieri, imprenditore e candidato sindaco a Napoli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments