14364752_1782779988671281_4794845881348163733_n

NAPOLI – “Lavoriamo per garantire la sicurezza e la serenità a tutti i cittadini, napoletani e rom”. Così Maria Caniglia, presidente della Commissione Welfare nel corso della seduta monotematica che ha visto al centro della discussione la delibera di giunta 519 dell’11 agosto relativa al campo rom in via del Riposo.“La seduta di oggi è stata molto proficua.

La città, e per città intendo  i cittadini, l’assessore al welfare Roberta Gaeta, i comitati, i consiglieri di maggioranza e d’opposizione e i rappresentanti della Gesac, ha dialogato a lungo – ha proseguito Caniglia – affinché sia individuata la giusta collocazione per i cittadini rom”.“Qui non si tratta di volere o non volere le famiglie rom, ma si tratta di agire nel rispetto dei diritti e dei doveri di tutti” – ha evidenziato il presidente.“La discussione merita ancora approfondimento e attenzione – ha ripreso l’esponente di Ce Simme Sfasteriati –  abbiamo infatti concordato che a breve ci riuniremo in commissione congiunta con l’ambiente e con l’assessore competente, al fine di sciogliere i dubbi, le perplessità”. All’incontro hanno partecipato tra gli altri Padre Alex Zanotelli, Salvatore Cinque, attivista del movimento “Ce Simme Sfasteriati” e portavoce dei cittadini della quarta municipalità.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments