n-DE-MAGISTRIS-large570

NAPOLI – Tra oggi e domani il sindaco di Napoli Luigi de Magistris incontrerà gli assessori per avere un quadro delle disponibilità. La Giunta sarà composta da 11 persone.

La linea di De Magistris è “squadra che vince non si cambia”, ha detto oggi, ma c’è da valutare il nodo rappresentato da alcuni assessori quali Ciro Borriello, Alessandra Clemente e Alessandro Fucito che si erano dimessi per candidarsi al Consiglio comunale dove sono stati eletti.Il sindaco vuole chiudere “la partita” Giunta entro la settimana così da essere pronto non appena ci sarà la proclamazione ufficiale degli eletti che si dovrebbe avere entro venerdì.”Non possiamo avere vuoti di potere – ha spiegato De Magistris – noi ormai siamo una macchina da guerra in senso positivo. La mia intenzione è confermare in modo intatto la Giunta, ma ci sono assessori eletti che per primi devono esprimere la loro volontà. Si tratta di scelte personali e politiche perché chi è eletto deve rispondere a un elettorato”.Il neoeletto sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, avvierà nei prossimi giorni una serie di incontri a livello nazionale e internazionale come quello in programma giovedì a Roma con Gianis Varoufakis, ministro dell’Economia greca nel primo Governo Tsipras.”Dobbiamo raccontare cosa è successo qui, dobbiamo portare l’esperienza Napoli in giro per l’Italia e nel mondo – ha detto oggi De Magistris – perché vedo che si sta sottovalutando quanto accaduto con queste elezioni. A Napoli – ha concluso – c’è già una Podemos napoletana. Noi abbiamo dimostrato la nostra forza, ora dobbiamo organizzarci”.(ANSA)

{youtube}GbyuAQKZmSA{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments