NAPOLI – “Con l’ordine del giorno assumiamo l’impegno di dare vita ad una legge regionale finalizzata a regolamentare la figura e le funzioni del Disability manager negli Enti locali

e nel settore privato per garantire risposte qualitative e in chiave multisettoriale alle istanze di soddisfacimento dei diritti dei disabili e delle loro famiglie”, ha sottolineato Amato che ha ringraziato tutte le forze politiche per la sensibilità dimostrata sul tema.Nel portare il saluto dell’assessore regionale Fortini, Amato ha anche ricordato l’importanza che la Regione Campania abbia garantito trentatrè milioni per l’anno in corso per il fondo per le non autosufficienze e la liquidazione di tali risorse entro l’anno per consentire l’effettiva erogazione degli assegni di cura.L’Ordine del giorno, inoltre, incentiva le azioni prescritte dalla Convenzione per i diritti delle persone con disabilità quali elementi di unione tra il Governo regionale e gli attori della società civile per azioni di partenariato territoriale regionale e internazionale con i Paesi dell’Ue e del Mediterraneo a sostegno dei processi inclusivi e dei diritti dei cittadini con disabilità nella Regione Campania.“E’ forte la nostra attenzione per il mondo della disabilità, delle politiche sociali e delle fasce deboli, la stella polare che caratterizza la nostra azione politica, come dimostrato con una delle prime azioni di questo Consiglio regionale a favore di questo settore”, ha sottolineato Casillo, che ha concluso: “il nostro obiettivo è rafforzare l’azione politica ed istituzionale per contribuire a risolvere le grandi problematiche sociali e creare opportunità di inclusione sociale a beneficio delle persone con disabilità, dei giovani, degli anziani e delle famiglie attraverso atti regionali concreti ed efficaci”.

{youtube}PidDmI0DLZs{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments