COMUNE_VIA_VERDI

NAPOLI – “Le parole di De Luca sono inequivocabili. In quel video c’è la confessione, la prova regina. Si è finalmente capito chi in città riveste un ruolo istituzionale con serietà e dignità e chi invece ha altri comportamenti”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, tornando sul fuorionda, catturato ieri da OmniNapoli, tra il governatore della Campania Vincenzo De Luca e il deputato Pd Leonardo Impegno. “Da tempo – ha affermato il sindaco – sostenevamo che ci fosse un’azione molto pesante sul piano politico e amministrativo nei confronti della città di Napoli per colpirla e per colpire chi legittimamente la rappresenta per volontà popolare. Fino ad oggi – ha proseguito de Magistris – era solo un indizio, ma da ieri il quadro è chiaro”.

La seduta consiliare è iniziata con la presenza di 28 consiglieri. In apertura, il presidente Fucito ha ricordato che la seduta odierna è dedicata ad un’unica delibera, la 132 dedicata alla ricapitalizzazione dell’azienda e al piano di risanamento dell’Anm.Prima di entrare nel merito, si sono svolti diversi interventi dei consiglieri su questioni urgenti. In apertura di seduta, per gli interventi urgenti (articolo 37 del regolamento interno) è intervenuto il consigliere Andrea Santoro (Misto-Fratelli d’Italia) sul problema dell’assegnazione degli alloggi a Scampia, vicenda sulla quale l’amministrazione ha il dovere di fare chiarezza, in riferimento al parere dell’Avvocatura che, rispondendo al quesito della dirigente dell’ufficio, ha dato il via libera alle assegnazioni a persone con precedenti penali, soprattutto in vista delle altre assegnazioni da fare, sottolineando che alla base c’è la delibera che ha creato una corsia preferenziale per gli occupanti abusivi delle Vele.Anche il consigliere Nonno (Misto Fratelli d’Italia) è intervenuto per chiedere che all’ufficio casa sia al più presto assegnato il dirigente oggi mancante. La consigliera Valente (Pd) è intervenuta per ricordare l’impegno assunto ad agosto 2016 dal sindaco ad approvare il bilancio 2017 entro il 30 novembre e denunciare l’enorme ritardo con il quale l’amministrazione sta avviando la procedura per l’approvazione del bilancio che doveva avvenire entro il 31 marzo.Il consigliere Pace (Dema) è intervenuto per denunciare quello che considera “il progetto ostile sovversivo ed eversivo” del governatore Vincenzo De Luca nei confronti del Comune, facendo riferimento al fuorionda del presidente della Regione Campania.
Il consigliere Pietro Rinaldi (Sinistra Napoli in Comune a Sinistra), sempre in merito, ha contestato che sia stato trascinato in “una polemica politica di bassa lega un profilo istituzionale della città”, il Questore di Napoli, che dovrebbe avere una funzione di garanzia per tutti i cittadini.Per il consigliere Arienzo (Pd) è necessario che “tutti mantengano toni corretti e ha chiarito i modi nei quali il Partito Democratico intende esercitare il proprio ruolo di opposizione che è quello di agire nell’unico orizzonte dell’interesse della città e dei bisogni dei cittadini”.

{youtube}vSGjXkpRX54{/youtube}

{youtube}U0UoR6SvolQ{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments