NAPOLI – “Sul trasporto marittimo campano bisogna fare una seria riflessione perché le condizioni in cui si viaggia tra Napoli e le isole del Golfo sono davvero inaccettabili e non sono certo un bel biglietto da visita verso le migliaia di turisti che scelgono il nostro territorio per trascorrere un periodo più o meno lungo di vacanza”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, per il quale “l’elenco dei disservizi e dei disagi è lunghissimo e quando tutto va bene, il viaggio non è certo degno della bellezza del nostro Golfo e non all’altezza dei servizi che ci si aspetterebbe”.“Fortunatamente sono ancora migliaia le persone che scelgono il nostro Golfo, ma è chiaro che non si può continuare su questa strada” ha aggiunto Borrelli per il quale “una volta finito il commissariamento dell’autorità portuale si dovrà pensare seriamente a riqualificare il porto, ma bisogna mettere mano anche ai contratti con le compagnie di navigazione che devono rinnovare il parco imbarcazioni e studiare un orario nuovo che permetta di prevedere altre corse nei giorni e negli orari più affollati”.“Al momento il trasporto marittimo nel Golfo napoletano è da terzo mondo, anche perché vendono molti più biglietti di quelli disponibili pur di far cassa e la gente è costretta a viaggiare in piedi o per terra” ha concluso Borrelli per il quale “il porto di Napoli che, in questi giorni, è pieno di turisti non gli offre alcun servizio al punto che sembra quasi che li allontani piuttosto che convincerli che hanno fatto la scelta giusta decidendo di venire a trascorrere qualche giorno nel nostro Golfo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments