Elezioni-politiche-ilmartino_it_-660x400

NAPOLI – Con le liste dei vari partiti ormai ad un passo dall’essere ufficiali, la campagna elettorale per le prossime politiche entra nel vivo. Il Movimento Cinque Stelle con Roberto Fico, riconfermato in corsa alla Camera, sceglie il rapporto porta porta con la visita del presidente della commissione di vigilanza della Rai che si è recato al Vomero in casa del signor Franco, confrontandosi con i cittadini del luogo. A tenere banco il rapporto tra il Movimento e Beppe Grillo.

Sul fronte centrosinistra con Paolo Siani all’uninominale e nel listino a Napoli, il Pd dovrebbe far scendere in campo in regione anche il segretario Renzi e il ministro Marco Minniti probabilmente a Salerno, ma a scatenare polemiche sono le candidature di Paolo De Luca, figlio del governatore Vincenzo e di Franco Alfieri, l’ex sindaco di Agropoli a cui proprio De Luca rivolse la famosa battuta su fritture in cambio del voto. Ad Avellino Giuseppe De Mita, nipote di Ciriaco. In coalizione con la lista Insieme il consigliere regionale di Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

Nell’alveo del centrodestra quasi certe della candidatura Mara Carfagna, Nunzia De Girolamo e Sandra Lonardo Mastella, secondo indiscrezioni sarebbe in atto un braccio di ferro per inserire i nomi di Luigi e Armando Cesaro, quest’ultimo coinvolto negli ultimi giorni in una indagine per voto di scambio. Tra i candidabili anche anche Antonio Pentangelo, che sostituì proprio Luigi a presidente della Provincia di Napoli. Per Fratelli d’Italia in lizza l’onorevole uscente Marcello Taglialatela e il consigliere regionale Luciano Passariello. Quasi certa la discesa in campo nell’orbita Lega Noi Con Salvini di Gianluca Cantalamessa.
Liberi e Uguali al Senato oltre al parlamentare uscente Arturo Scotto, dovrebbe presentare in senato Toni Nocchetti, medico ed animatore del movimento per giovani diversamente abili Tutti a Scuola.

{youtube}pQFLd1VyHL4{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments