SAN GIORGIO A CREMANO- Sostegno alle famiglie bisognose. La Croce Rossa Italiana di San Giorgio a Cremano sta provvedendo, in questi giorni, a consegnare beni di prima necessità a circa 90 famiglie del territorio, nell’ambito del progetto europeo Agea. La distribuzione prevede il ritiro di pacchi contenenti beni alimentari a nuclei familiari selezionati anche attraverso i Servizi Sociali del comune di San Giorgio a Cremano. I pacchi contengono generi esclusivamente alimentari: pasta, confetture, olio e tutto quanto inviato direttamente dalla Comunità Europea agli enti che hanno aderito al progetto.

La Croce Rossa di San Giorgio a Cremano, sempre in prima linea grazie ai volontari che svolgono un prezioso servizio sul territorio, è una della sedi presso le quali  è possibile ritirare gli scatoli  con all’interno i beni di prima necessità. Finora sono stati già consegnati 55 pacchi, gli altri sono ritirabili presso la sede di via Salvator Rosa, 60.“La Croce Rossa di San Giorgio a Cremano è un punto di riferimento nella nostra città  – spiega il sindaco Giorgio Zinnoper le attività di sostegno e assistenza che svolge direttamente a contatto con i cittadini. Grazie al presidente della Cri di Napoli, Paolo Monorchio, anche  i volontari sangiorgesi sono entrati a far parte del progetto Agea e d’accordo con i Servizi Sociali del comune oggi possiamo dare un piccolo contributo alle nostre famiglie in difficoltà”.Il servizio infatti è svolto in collaborazione con l’assessorato alle Politiche Sociali, guidato da Giovanni Marino che ha provveduto a fornire all’Ente caritatevole un elenco di persone bisognose in carica presso il Servizio di Assistenza Sociale. Le famiglie che rientrano nella lista possono ritirare il pacco di alimenti direttamente in sede o mettersi in contatto con il responsabile della Croce Rossa di San Giorgio a Cremano, Sergio Pucar al seguente numero: 3385448860.“Non serve guardare molto lontano per trovare chi ha bisogno di aiuto – conclude l’assessore Marino – contando su realtà associative come la Croce Rossa e attraverso la sinergia con i nostri Servizi Sociali facciamo gesti concreti, sperando di poter ripetere questa iniziativa e di soddisfare anche altre famiglie”.     

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments