SAN GIORGIO A CREMANO- In occasione della prima “Giornata Nazionale per la Salute della donna” che si celebra oggi 22 aprile, istituita in coincidenza con l’anniversario della nascita di Rita Levi Montalcini, l’amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, d’accordo con il Tavolo Cittadino per le Pari Opportunità presieduto dall’assessore Anita Sala, ha organizzato un programma completo di prevenzione gratuita per le cittadine sangiorgesi.

A partire dal 14 maggio, in piazza Massimo Troisi, dalle 9 alle 14, saràpossibile sottoporsi a visite gratuite che verranno svolte  all’interno di camper appositamente allestiti con attrezzature mediche specifiche. A compiere le visite saranno medici specialisti e volontari, provenienti dal capoluogo e dal territorio sangiorgese che mettono a disposizione il proprio tempo e la propria esperienza per tutelare la salute delle donne. Si parte quindi la seconda domenica di maggio con le visite per la prevenzione cardiaca e si prosegue il 4 giugno con specialisti in nefrologia. A seguire, in date che verranno definite di volta in volta, si svolgeranno, sempre in piazza Troisi gli appuntamenti per la prevenzione senologica, ginecologica, dentistica, oculistica e delle malattie  della tiroide. Le iniziative verranno realizzate grazie alla collaborazione della Croce Rossa italiana e del Forum delle Associazioni di San Giorgio a Cremano.”Dedicare attenzione all’universo femminile – afferma il sindaco Giorgio Zinno – significa diffondere, tra le donne, l’importanza della cultura della salute affrontando il tema della prevenzione come educazione permanente, in maniera tale da consentire un’azione di contrasto efficace e a lungo termine rispetto all’insorgere di specifiche e gravi patologie. Inoltre  – continua  – l’istituzione della Giornata Nazionale per la Salute della Donna ha rappresentato per l’amministrazione lo spunto per andare oltre la defizione di un programma di vistite gratuite. Pensiamo infatti ad iniziative che creino opportunità di studio e approfondimento dei problemi legati alla salute delle donne per avere cittadine sempre più consapevoli”.D’accordo anche l’assessore alle Pari Opportunità Anita Sala: “Abbiamo previsto un programma completo di prevenzione perchè non vogliamo che questa giornata sia solo una celebrazione ma rappresenti un impegno concreto  per diffondere l’importanza della salute e riaffermare, tra le donne, il proprio diritto ad essere curate”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments