gruppo-2-1-365x260

SAN GIORGIO A CREMANO- Dopo il brillante successo della scorsa edizione cominciano a scaldarsi i motori della cabina di regia per il Giorno del Gioco che sarà celebrato il 10 maggio 2017. Il Coordinamento educativo del Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine, presieduto dal sindaco Giorgio Zinno,  ha già programmato una serie di eventi per il prossimo anno scolastico ed ha deciso il tema della giornata e delle iniziative ad essa collegate che sarà “GIOCOTONDO: giochiamo in cerchio”.

Tra qualche giorno sarà pubblicato il bando internazionale per le scuole relativo alla campagna di comunicazione dell’evento. Con la nuova programmazione che partirà dalla metà del mese del settembre s’intende mettere in opera una serie d’interventi coordinati con le scuole cittadine che concorreranno a conseguire, attraverso efficienza, efficacia ed economicità, gli obiettivi del Laboratorio Città dei bambini e delle bambine. in particolare seminari formativi, attività creative e laboratoriali e spettacoli saranno distribuiti nel corso dell’anno come eventi di preparazione alla kermesse finale che si svolgerà il secondo mercoledì del mese di maggio e durante la quale tutti sono invitati a ricreare ovunque, in città, momenti di gioco e di aggregazione educativa.“Il giorno del gioco è un caposaldo dell’attività amministrativa – spiega il sindaco Giorgio Zinnoed ogni anno cresce qualitativamente per il numero di partecipanti e per lo spessore artistico ed educativo degli eventi. Nell’ottica della pianificazione era necessario partire già con la programmazione e con il coinvolgimento dei soggetti principali di questo evento: i bambini, attraverso le scuole e i loro docenti. Inoltre – aggiunge – stiamo avendo sempre più richieste da parte di altri comuni italiani, per ottenere sostegno e indicazioni sulle attività rivolte ai più piccoli che anche loro vogliono mettere in campo sul modello sangiorgese della Città dei Bambini e delle Bambine”.       La scelta del cerchio come tema dell’edizione 2017 nasce dalla considerazione che  è ritenuto il simbolo universale di equilibrio e di armonia e rappresenta metaforicamente il ciclo perenne della vita. Inoltre é uno degli strumenti di gioco preferito dai bambini e dagli adulti. Ispirati anche dal logo delle Olimpiadi l’invito per la XII edizione del Giorno del gioco è di scegliere la forma e l’immagine del cerchio per mettersi in gioco alimentando dentro di sé il “seme” prezioso della relazione solidale.“Mettersi in cerchio – conclude il Primo Cittadino –  vuol dire saper perdere la propria centralità, essere aperti ai valori di cui ciascuno è portatore, accettare l’altro senza condizioni. Il cerchio, in generale, può facilmente divenire sinonimo di “collettività”, “co-responsabilità”, “cooperazione”, “riconoscimento dell’altro”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments