giorno_gioco2

SAN GIORGIO A CREMANO- L’11 maggio torna a San Giorgio a Cremano la XI edizione del Giorno del Gioco, che quest’anno sarà dedicata al contatto con la natura e al rispetto dell’ambiente. Si chiamerà “NATURA-L-MENTE GIOCANDO” e sarà un evento che porterà, come ogni anno, centinaia di bambini per le strade trasformando la città in un gigantesco tavolo da gioco.

L’edizione 2016, rispetto agli anni precedenti, prevede la partecipazione attiva delle scuole e dei cittadini attraverso due progetti: il primo è un concorso di idee destinato alle scuole non solo del territorio ma anche d’Italia e d’Europa e prevede la creazione di una campagna di comunicazione che riguarda proprio il Giorno del Gioco attraverso la realizzazione dello slogan della campagna, il logo per i manifesti, l’ideazione di uno spot radiofonico e di uno televisivo che verranno diffusi sui media locali e nazionali. Il secondo invece si chiama “NATURA-L-MENTE INVENTIAMO UN GIOCO” ed è aperto a tutti i sangiorgesi di ogni età. Per la prima volta, i cittadini avranno la possibilità di realizzare un catalogo cartaceo e multimediale con nuovi giochi legati ai parchi pubblici della città, in cui viene evidenziata la presenza del gioco all’aria aperta nel contesto urbano e i rapporti che si formano tra i bambini, gli adulti e il gioco nelle sue varie accezioni e in determinati luoghi.Entrambi i progetti sono stati promossi dall’amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, attraverso il Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine che intende sollecitare, per questa edizione completamente rinnovata, una partecipazione attiva della cittadinanza, superando anche  i confini territoriali e esportando il modello del Giorno del Gioco, ideato a San Giorgio a Cremano in altre  città europee e del mondo.I bandi per partecipare alle iniziative sono già stati pubblicati e sono visibili anche sul sito: www.cittàbambini.it.A tal proposito l’amministrazione ha previsto due giorni di formazione dei docenti che saranno interessati al progetto. Il corso dal titolo: “SCOPRIRE L’AMBIENTE ATTRAVERSO IL GIOCO” si è svolto a villa Falanga, alla presenza di Sigrid Loos, grande esperta di formazione e animazione che ha proposto giochi cooperativi basati sull’inclusione.“Crediamo molto nel Giorno del Gioco – afferma il sindaco Giorgio Zinno – e dopo lo stop dello scorso anno dovuto alla decisione del commissario prefettizio, abbiamo voluto dare una connotazione internazionale all’evento che è già un modello da imitare in molte altre città. Inoltre essendo San Giorgio a Cremano sede dell’Ambasciata Unicef, sentiamo come un dovere quello di allargare sempre più il nostro raggio d’azione per diffondere i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza ch rappresentano la base della Organizzazione non governativa in tutto il mondo”.Il tema “NATURA-L-MENTE GIOCANDO”  è stato scelto anche perchè significa avere una città più sicura e sostenibile. Pertanto, il duplice obiettivo dell’amministrazione è restituire il giusto spazio alla collettività, offrendo occasioni di gioco e socializzazione per le famiglie e creando autentici momenti di aggregazione.Nell’ottica della programmazione infatti, sono stati appena investiti 200 mila euro in arredi cittadini, tra cui giostrine e attrezzature da gioco nei parchi urbani, intesi come luoghi esenti da prepotenze, violenze e solitudine per apprezzare la possibilità di sentirsi protagonisti degli spazi urbani, favorendo il moltiplicarsi di occasioni di incontro intergenerazionale.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments