ex_sede_coni_sorpalluiogo

NAPOLI – “Ora che è stata riconquistata la stabilità economica, grazie alla vittoria nella causa contro il Ministero che aveva negato, nel 2002, un finanziamento di 12 milioni di euro, è necessario che l’Istituto per gli Studi Filosofici di Napoli possa entrare in possesso, al più presto, dei locali di piazza Santa Maria degli Angeli che la Regione, proprietaria dell’immobile, ha acquistato e messo a disposizione per ospitare la biblioteca dell’Istituto”.

A chiederlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione cultura, che, da tempo, sta seguendo l’iter che deve portare all’assegnazione dei locali di piazza Santa Maria degli Angeli dove un tempo era ospitata la sede del Coni e che ha effettuato anche diversi sopralluoghi nel sito.

“Ho parlato, anche oggi, con i dirigenti e i funzionari che si stanno occupando del progetto di ristrutturazione e, nel corso della prossima settimana, giovedì 28 settembre, ci sarà un’ulteriore riunione operativa nel corso della quale si potrà anche avere una stima più accurata dei termini entro i quali si concluderà la progettazione che sta portando avanti la Regione grazie alla direzione risorse strumentali” ha aggiunto Borrelli sottolineando che “in quella stessa riunione si comincerà anche a capire come e dove trovare le risorse necessarie per avviare e portare a termine i lavori indispensabili per rendere fruibili i locali destinati a ospitare le migliaia di libri accumulati, nel corso degli anni, dall’avvocato Marotta. Una parte di essi, tra l’altro, sempre grazie alla Regione Campania sono ospitati dall’istituto Colosimo”.

“Nell’immobile di piazza Santa Maria degli Angeli c’è tanto da fare per ristrutturare il tutto, a partire dal seminterrato di 500 metri quadri e dal primo piano con altri 250 metri” ha sottolineato Borrelli aggiungendo che “c’è anche un giardino di circa 700 metri quadri che potrebbe essere lo sbocco all’aperto di un caffè letterario dove si possano tenere conferenze e incontri”.

“Insomma, intorno a quella struttura e alla biblioteca dell’Istituto italiano per gli Studi Filosofici potrebbe nascere un’importante opportunità per aumentare l’offerta culturale in città” ha concluso Borrelli ribadendo “la necessità di intensificare gli sforzi per arrivare al più presto alla definizione dei progetti e al reperimento dei fondi necessari per la ristrutturazione”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments