foto_comunicato_n._131

NAPOLI – La Commissione Welfare, presieduta da Maria Caniglia, ha incontrato oggi i rappresentanti dell’associazione Centro Sociale Flegreo che ha illustrato il progetto “Diversamente insieme” pensato per favorire l’autonomia delle persone diversamente abili.

Il futuro delle persone diversamente abili, hanno spiegato i rappresentanti dell’associazione di Cavalleggeri d’Aosta, diventa un interrogativo preoccupante per le loro famiglie, già duramente provate dalla gestione della vita quotidiana. Alle attività di assistenza e sostegno nelle azioni del quotidiano, già svolte dall’associazione con i propri volontari, si affianca il progetto pensato per educare i disabili, specie quelli più adulti, ad una progressiva autonomia, di tipo personale e professionale. La gestione delle attività individua, come protagonisti attivi, anziani e ragazzi cd. “a rischio” che, opportunamente formati, vedrebbero così valorizzato il proprio potenziale personale, affiancati da esperti per i diversi ambiti di “specializzazione” prescelti. Resta da individuare, invece, il luogo dove mettere in pratica i contenuti del progetto, uno spazio sufficientemente ampio per consentire lo svolgimento delle attività di formazione.Una progettazione apprezzabile, secondo la presidente Caniglia e il consigliere Aniello Esposito (PD), che hanno assicurato ogni forma di sostegno possibile per affiancare iniziative come questa, completamente autogestite, che incrociano fasce di bisogno e potenzialità dei tanti che si mettono al servizio degli altri. Per il consigliere Sgambati (de Magistris Sindaco), proprio gli immobili sottratti alla criminalità e tutti quelli non destinati ad altre attività, presenti nel patrimonio comunale, potrebbero essere messi a disposizione di gruppi e associazioni che presentano progetti come quello di oggi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments