13138810_275598442776293_4144887367684448617_n

NAPOLI – Le Associazioni culturali “Donna e” e “Note di Napoli” hanno presentato le proprie candidate al Comune di Napoli e nelle Municipalità nella lista “Napoli Capitale” a sostegno del candidato sindaco Gianni Lettieri.

“Crediamo fortemente nel valore e nelle capacità delle donne in politica e nelle Istituzioni e siamo orgogliosi di presentare la squadra delle nostre candidate schierata per il futuro della nostra città – ha spiegato la Presidente di “Donna e”, Gabriella Peluso, che ha sottolineato: “abbiamo messo in campo donne rappresentative dei diversi settori produttivi della società, provenienti dal mondo delle professioni, dell’impresa, della scuola, del terzo settore, studentesse, disoccupate, a testimonianza di quei talentuosi ‘cervelli’ che troppo spesso sono costretti ad abbandonare il nostro territorio per mancanza di opportunità. La nostra associazione offre, mettendo in campo le proprie risorse umane, il proprio contributo alla rinascita della Città Metropolitana di Napoli”.Tra di esse l’artista della canzone classica napoletana Anna Merolla, che sarà in campo alle prossime elezioni comunali con duplice mission: “affermare il valore e la capacità delle donne nel Consiglio comunale di Napoli e valorizzare il mondo della cultura e della musica nell’ambito di un progetto di sviluppo turistico dell’intera Città Metropolitana” – ha spiegato, sottolineando che “saprò dare voce particolarmente ai quartieri più disagiati e periferici e alle fasce deboli ed accentuare le risorse culturali ed artistiche del territorio, quale volano di sviluppo turistico, economico e occupazionale”.Alla conferenza stampa, hanno preso parte anche il capolista di “Napoli Capitale”; Andrea Santoro, che ha rimarcato “i nostri forti valori di Destra che ispirano Napoli Capitale e rappresentano un serio e aperto programma di governo della città per il quale abbiamo scelto le risorse migliori, donne e giovani che credono nella politica come generosità e spirito di servizio”, e Bianca D’Angelo, già assessore regionale alle politiche sociali che ha sottolineato “la battaglia politica di libertà e di valore che sta conducendo Napoli Capitale e l’importante scelta di considerare il mondo femminile strategico per la rinascita della città di Napoli”.Dopo gli interventi delle candidate Cinzia Buonocore, Maria Flocco, Francesca Lanese e Flora Brandimarte, le conclusioni sono state affidate ai promotori di “Napoli Capitale”, Salvatore Ronghi, Pietro Diodato ed Enzo Rivellini che hanno rimarcato “grande soddisfazione per un progetto politico aperto ed aggregante che coinvolge tante risorse sane e pulite della città e che proseguirà per una Destra moderna, aperta, femminile e di governo e per un nuovo centrodestra che torni alla guida dell’Italia”.

{youtube}MtyauC7dPPo{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments