NAPOLI – La commissione scuola, presieduta da Arnaldo Maurino, ha ricevuto oggi una rappresentanza dei genitori della scuola Piscicelli dell’Arenella che hanno sollecitato attenzione sui problemi della sicurezza dell’istituto e chiesto un sopralluogo presso la sede della scuola. Ha partecipato l’Assessora alla Scuola e all’istruzione Annamaria Palmieri,che ha concordato sull’opportunità di un sopralluogo con i tecnici della Va Municipalità.Come ha precisato in apertura il presidente Maurino, la Commissione ha accolto la sollecitazione dei consiglieri Vasquez e Rinaldi ad ascoltare le denunce e le proposte dei genitori degli alunni della scuola Piscicelli, in vista anche di un incontro previsto per il prossimo 9 marzo con l’assessora all’Istruzione e il Presidente della Va Municipalità Mario Coppeto.

Le problematiche riguardanti l’edificio Piscicelli sono state riassunte da alcuni genitori, nonché dal RSSP della scuola ing. Magliano: la necessità di una verifica della sicurezza strutturale dell’edificio, soprattutto dopo il recente crollo di calcinacci all’interno dell’edificio, rischi esterni connessi ai furti e alle vandalizzazioni (recentemente i genitori hanno riacquistato i computer che erano stati rubati l’anno scorso); problemi strutturali, mai affrontati in modo definitivo, come dimostrato dai recenti crolli di intonaci nella palestra appena ristrutturata, e dalle infiltrazioni d’acqua verificatesi all’ultimo piano. Si tratta di una scuola con una grande platea che convive nello stesso edificio con un’altra scuola, la scuola dell’infanzia Savy Lopez. Proprio l’alto numero di alunni e la compresenza con una scuola dell’infanzia pone diversi problemi, ad esempio nella gestione dei piani di evacuazione in caso di pericolo, richiedendo a parere dei genitori alcuni interventi di carattere strutturale, come l’apertura di una cia di uscita autonoma per la scuola dell’infanzia, e la collaborazione fra le due scuole nei piani e nelle esercitazioni connesse alla sicurezza e all’antincendio. Un ultima preoccupazione i genitori l’hanno espressa riguardo all’imminente apertura dell’asilo nido che presso la scuola il Comune realizzerà con i fondi europei del Piano di Azione e Coesione.
I consiglieri che sono intervenuti nel corso della riunione hanno: auspicato che anche grazie all’incontro di questa mattina si arrivi ad una sintesi che coinvolga l’Assessorato, la Municipalità e i genitori che innanzitutto dia le giuste rassicurazioni per quanto riguarda la sicurezza (Vasquez e Rinaldi); Sollecitato concrete soluzioni al problema dell’edilizia scolastica, che in alcuni quartieri, soprattutto di periferia, rappresenta una vera e propria emergenza che non può essere risolta semplicemente evocando le responsabilità delle precedenti amministrazioni (Russo).
L’assessora Annamaria Palmieri, dopo aver sottolineato l’opportunità di un sopralluogo da compiere congiuntamente con i tecnici della Va Municipalità, ha voluto ricordare l’impegno dell’Amministrazione a favore di una scuola che rappresenta un’ eccellenza del territorio cittadino, e la recente approvazione di una delibera che stanzia quasi 140.000 euro per i lavori di messa a norma e miglioramento necessari a restituire alla comunità la palestra annessa al plesso scolastico “Piscicelli”. Contestando che i problemi si possono risolvere con una diminuzione della platea scolastica o con la soppressione di una delle due scuole presenti nell’edificio, soluzione pure prospettata in passato, l’assessora ha ricordato che molti dei problemi connessi alla sicurezza degli edifici scolastici (416 in tutta la città) hanno le loro ragioni nella mancata manutenzione ordinaria nel corso dei decenni passati e vedono situazioni di vera emergenza che richiedono continuamente l’individuazione delle priorità di intervento. Riguardo alla preoccupazione manifestata dai genitori sull’apertura dell’asilo nido, l’Assessora Palmieri ha ricordato che si tratta di un progetto finanziato dall’Unione Europea che richiede pertanto il rispetto rigoroso delle norme di sicurezza sulle quali vigila l’autorità di gestione, e ha comunicato che è già stata presa la decisione che le prossime prove di evacuazione sarà svolta congiuntamente da parte delle due scuole presenti nella struttura, ribadendo la centralità per l’Amministrazione dell’ascolto e della cooperazione tra istituzioni e cittadini.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments