NAPOLI– Proseguono le audizioni della commissione Ambiente, presieduta da Marco Gaudini, sulle problematiche ambientali delle dieci municipalità cittadine. E’ stata la volta oggi della IXa Municipalità (Soccavo – Pianura).

Tre sono i problemi principali posti da Lorenzo Giannalavigna, presidente della IXa Municipalità, nel corso della riunione odierna in commissione Ambiente. In primo luogo gli alberi di via Epomeo, che necessitano urgentemente di essere potati, anche per consentire l’installazione delle luminarie natalizie nell’unico centro commerciale del quartiere. Un secondo problema, di estrema importanza per la sicurezza dei residenti, riguarda la presenza di radici sporgenti dei pini piantati sui marciapiedi lungo alcune strade perimetrali del quartiere (Via Paolucci, Via Montagna Spaccata, Via Torricelli, Via De Chirico): servono interventi strutturali urgenti, ha chiesto Giannalavigna, almeno nelle zone più vicine alle scuole, dove i marciapiedi sono totalmente impraticabili. Ultimo tema trattato quello dei parchi di quartiere, numerosissimi, che rendono Soccavo e Pianura la seconda area con più verde in città, dopo l’VIIIa Municipalità. Molti progetti sono in corso, in particolare si sta ragionando su procedure di affidamento a privati dei piccoli parchi che, sulla falsa riga dell’adozione delle aiuole, consentirebbe una totale riqualificazione di realtà ormai totalmente abbandonate e ingestibili, come ad esempio il Parco dei Camaldoli. Per i parchi più ampi, come l’ “Attianese”, il “Costantino” ed il “Falcone e Borsellino”, la Municipalità manterrebbe invece la gestione delle aree. Proprio sul parco “Falcone e Borsellino” è stata annunciata la possibilità di impiegare i fondi residui della l.219/1981, circa tre milioni di euro, per riqualificare il parco e l’intera area circostante.
Rispetto all’annosa questione che, come in tutte le altre municipalità, riguarda la carenza di personale e di attrezzature, il consigliere Francesco Vernetti (De Magistris Sindaco) ha evidenziato ancora una volta l’opportunità di centralizzare le risorse disponibili per stabilire interventi efficaci su tutto il territorio cittadino, ma ha anche ricordato che il recupero dei parchi urbani passa necessariamente per un lavoro di rafforzamento dell’identità e del senso di appartenenza dei cittadini che fruiscono del verde pubblico. Il presidente Gaudini ha annunciato una riunione monotematica sul futuro del parco “Falcone e Borsellino” e un sopralluogo in Via Epomeo per affrontare in tempi veloci il problema delle potature.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments