20110129205428_Lettieri_320

NAPOLI – “Flop inchiesta Why not: tutti assolti i politici indagati. Prendo in prestito i titoli di tutti i giornali nazionali, al di là del colore politico, per commentare la disfatta di Luigi de Magistris anche come magistrato”. Lo scrive sul suo blog, Gianni Lettieri, imprenditore e candidato sindaco a Napoli.

“Il processo – aggiunge – su presunti illeciti nella gestione dei fondi pubblici in Regione Calabria, avviata nel 2006 si è chiuso con una condanna e tutte assoluzioni. Indagare cittadini ed esponenti politici senza prove evidenti e sentirsi al di sopra della legge, non è di certo la strada giusta per farlo. De Magistris in quattro anni e mezzo ha fallito come primo cittadino e anche in questa veste, abusando della propria posizione, ha fatto causa a chiunque. Ha sprecato tempo prezioso, che poteva piuttosto destinare a realizzare le promesse fatte ai cittadini durante la campagna elettorale. Non mi sorprenderei – continua Lettieri – se domani decidesse di portare in Tribunale l’aria di Napoli perché inquinata. E comunque, la domanda, alla fine di tutta questa storia è: ma chi paga per questo processo sbagliato che non ha portato a nulla se non a contribuire a creare una visibilità ed una carriera politica a De Magistris? Paghiamo noi cittadini per i processi suoi sbagliati, così come i napoletani pagano le tasse più alte d’Italia a causa delle sue scelte sbagliate da sindaco di Napoli. Grazie Luigi!

{youtube}XN3-yruUfyY{/youtube}

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments