mcl

NAPOLI – “Immigrazione: dall’accoglienza all’integrazione. È questo il titolo dell’iniziativa promossa dal Movimento cristiano lavoratori che si svolgerà giovedì 7 giugno alle ore 15.30 presso la Camera di Commercio di Napoli. Iniziativa alla quale interverrà sua Eminenza il cardinale Crescenzio Sepe e vedrà la presenza del presidente nazionale del Movimento cristiano lavoratori Carlo Costalli e del presidente provinciale MCL Michele Cutolo.

“Bisogna lavorare ogni giorno seguendo le indicazioni di Papa Francesco che ci invita ad andare verso i più deboli, quelli che soffrono: gli immigrati, i rifugiati, donne e bambini che scappano da situazioni difficili devono trovare maggiore accoglienza nelle nostre città. I bambini sono ancora la ferita più aperta della tragedia dei tanti immigrati che tentano la sorte attraversando il mare nostrum a bordo di barconi di fortuna. La loro sorte ci sta a cuore e per questo motivo siamo qui oggi a rilanciare una grande emergenza che nelle prossime settimane, come ogni estate, si aggraverà e per la quale bisogna trovare soluzioni eque. Un appello che lanciamo a livello nazionale, un manifesto per i migranti, un segnale di dialogo tra le tante culture che convivono pacificamente nelle nostre città dove vivono migliaia di migranti. Un segnale di pace anche per ricordare a tutti che gli immigrati e i rifugiati meritano sempre attenzione e non bisogna in alcun modo equipararli ai terroristi, nemici in primo luogo proprio di queste donne e uomini costretti a scappare dai loro paesi”. Lo ha dichiarato il presidente provinciale di Mcl Michele Cutolo, membro della presidenza nazionale che presiede l’iniziativa che sarà introdotta da Maria Rosaria Pilla presidente nazionale Als-Mcl. Partecipano Don Gianni de Robertis, direttore generale fondazione Migrantes, Tatiana Esposito, direttore generale dell’immigrazione delle politiche dell’integrazione del ministero del lavoro, Alfonso Luzzi, direttore generale del patronato Sias-Mcl. Durante la manifestazione saranno alcuni rappresentanti dei tanti gruppi etnici presenti a Napoli a lanciare un manifesto per garantire accoglienza e diritti ai migranti per evitare discriminazioni.
“In un momento dove ancora una volta si assiste a morti innocenti nel mediterraneo in un Europa dove esistono accordi internazionali per lo scambio di merci e di capitali, registriamo una incapacità di una “regolazione” dei flussi e di miglioramento dell’accordo di Dublino. Bisogna che ci sia una migrazione ordinata, sicura e legale. Non si possono accettare dichiarazioni forti della politica finalizzate soltanto a propaganda elettorale anziché affrontare insieme all’Europa e alle istituzioni competenti dare dignità, accoglienza e supporto a migliaia e milioni di immigrati che vivono in condizioni di povertà assoluta senza che il mondo e l’Europa per troppo tempo hanno dimenticato” sottolinea il Movimento Cristiano Lavoratori, promotore dell’iniziativa nazionale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments