NAPOLI – “Piena solidarietà a Francesca Scarpato, segretaria dei giovani Pd di Napoli, per le ignobili offese e minacce ricevute su facebook, e l’invitiamo a denunciare immediatamente chi ha scritto quelle parole inaccettabili e indegne perché bisogna cominciare a far capire che i social non sono una zona franca dove è possibile dire di tutto senza essere puniti”.

Lo hanno detto i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borelli, i portavoce regionali, Vincenzo Peretti e Benedetta Sciannimanica, e Marco Gaudini, responsabile nazionale dei Giovani Verdi.

Borrelli ha poi ricordato di “essere stato spesso destinatario di minacce e offese sui social a cui ho cominciato a rispondere denunciando i responsabili che, poi, quando si vedono arrivare la comunicazione dell’avvio di un procedimento legale diventano teneri agnellini, lontanissimi parenti dei leoni da tastiera pronti a offendere e minacciare”.

“Nelle scorse settimane, per esempio, ho ritirato la denuncia nei confronti di un avvocato che mi aveva minacciato senza chiedere ulteriori risarcimenti se non la pubblicazione delle scuse perché l’autore di quelle minacce m’è sembrato sinceramente pentito” ha aggiunto Borrelli per il quale “i social, tra i tanti lati positivi, hanno anche la colpa di trasformare le persone facendo uscire fuori il peggio con la convinzione di non essere puniti e la protezione dello schermo perché molti di quelli che offendono, di persona, non userebbero mai le parole offensive e minacciose che usano sui social”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments