orfini

NAPOLI – Si complica nuovamente la questione del tesseramento del Pd a Napoli. Dopo gli scandali della scorsa settimana nei circoli di Miano, San Carlo all’Arena, Bagnoli e Castellamare di Stabia,  la commissione provinciale di Napoli per il congresso del Pd

ha deliberato che non ci sono le condizioni per approvare l’anagrafe degli iscritti. Tra la documentazione inviata alla commissione, infatti, mancano le liste dei tesserati in decine di circoli della provincia di Napoli. “Vista la decisione della commissione per il congresso non ci sono a Napoli le condizioni per svolgere le convenzioni”, spiega Giuseppe Balzamo, membro della commissione. Balzamo, ex capogruppo Pd al Comune di Napoli, spiega che “in commissione abbiamo accertato che circa 50 circoli, sui 131 esistenti nella Provincia di Napoli, non hanno ancora fornito gli elenchi. In più restano forti dubbi sull’attendibilità delle iscrizioni online”.”Ci sono elettori che trovano respingente il Pd di Napoli. Il problema non sono gli elettori ma il Pd ed è pilatesco lavarsi la coscienza trovando il capro espiatorio. Il gruppo dirigente rifletta e se ne assuma le responsabilità. Bisogna farsi carico di aprire una fase nuova. Azzerare tutto può essere utile anche per chiedere a quegli elettori che non credono più in noi di tornare e prendere per mano questo partito”. Lo scrive su Facebook Matteo Orfini, reggente del Pd.(ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments