Poletti1

NAPOLI – “Il 3 maggio incontreremo il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, che ci ha dato la sua disponibilità a confrontarsi con noi su una serie di temi che riguardano il mondo delle libere professioni”. Lo annuncia la presidente del Cup (Comitato unitario delle professioni) e del Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro Marina Calderone, dal palco del IX congresso della sua categoria, al Teatro Augusteo di Napoli.

Rivendicando la necessità che si affermi “pari dignità” fra le forme di lavoro dipendente e quelle esercitate autonomamente, Calderone ricorda che argomento caldo e “centrale” per i professionisti è il “riconoscimento di un equo compenso” per le prestazioni svolte. Al tavolo convocato al dicastero di via Veneto la prossima settimana parteciperanno i vertici del Cup e della Rete delle professioni tecniche”Oggi abbiamo in Parlamento una legge sul lavoro autonomo, che deve essere approvata: io mi auguro che accada nei prossimi giorni”. Ad affermarlo il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, nel suo intervento video al congresso dei consulenti del lavoro, al Teatro Augusteo di Napoli. Il provvedimento, prosegue, “ha una grande importanza perché coglie la centralità del lavoro professionale, cerca di costruire la condizione migliore in termini di tutele in termini di possibilità, produce ed afferma una volontà di relazione positiva tra le Pubbliche amministrazioni, le Istituzioni e le professioni. Io credo, quindi – chiude il ministro – che questa sia un po’ la strada sulla quale dobbiamo continuare a camminare, cercando di sviluppare sempre nuove collaborazioni”.(ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments