darienzo_zinno

SAN GIORGIO A CREMANO- San Giorgio per i giovani. L’amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno ha stilato un calendario di iniziative che, fino alla fine del 2016, coinvolgeranno i giovani della città e offriranno crescita professionale, spunti educativi e intrattenimento intelligente.Tra gli eventi che partiranno tra poche settimane “Letture di legalità 2016”

, giunta alla IV edizione. Una rassegna culturale che mira a coinvolgere le classi degli ultimi anni, quindi i ragazzi di età compresa tra i 17 ed i 19 anni, in un laboratorio di lettura e di espressione. In questa nuova edizione il progetto coinvolgerà circa 300 studenti impegnati in un percorso fatto di libri e testimonianze, al fine di favorire la conoscenza sul delicato ed importante tema della legalità. I laboratori daranno ai ragazzi anche la possibilità di dialogare direttamente con gli autori dei libri scelti: personalità importanti nel panorama culturale che arriveranno a San Giorgio a Cremano proprio per incontrare gli studenti sangiorgesi.Sempre nell’ambito dei percorsi scolastici e di formazione delle gnuove generazioni poi, l’assessorato alle Politiche Giovanili, la cui delega  è affidata ad Annarita D’Arienzo, ha proposto: “Non solo Scuola”, un’iniziativa che si affiancherà a “Fuori Scuola”, già realizzata nel corso degli anni e che raccoglie le recite e le manifestazioni di fine anno scolastico di tutti gli istituti comprensivi del territorio di San Giorgio a Cremano. Ogni anno infatti, tra maggio e giugno tutte le scuole, anche quelle artistiche private in cui si insegnano canto, musica e danza, organizzano saggi in cui emergono talenti, alcuni dei quali diventano anche artisti di calibro nazionale. Per questo l’amministrazione propone quest’anno per la prima volta una  grande manifestazione unitaria che riunisce tutte le esibizioni in un unico evento in cui i giovani hanno la possibilità di mostrare a tutti, e non solo alle proprie famiglie, le proprie doti. Riapprovato poi “Il Viaggio della Memoria 2016” con il quale si ripercorre la storia dell’Olocausto e delle persecuzioni naziste. Anche in questo caso il percorso culturale e storico è stato pensato in maniera innovativa. Non semplici lezioni in cui i ragazzi sono semplici uditori ma un concorso sul tema della Shoah in cui gli studenti diventano protagonisti.  I vincitori poi  rappresenteranno la Città nel corso di una visita ufficiale a Cracovia ed al campo di concentramento. Nel progetto è previsto il coinvolgimento della ComunitàEbraica di Napoli .Non solo scuola e cultura però. Per garantire un’offerta sempre più completa l’amministrazione ha pensato anche ad eventi di intrattenimento originali e comunque educativi.Tra questi: “il Fantasy Day 2016”. Una rassegna dedicata interamente al mondo del fantasy, in cui è garantita la partecipazione di migliaia di appassionati provenienti da ogni parte d’Italia. L’iniziativa è organizzata in modo da coinvolgere nelle attività ludiche e didattiche le famiglie, i giovani e bambini che vivranno in atmosfere magiche, attraverso rievocazioni storiche, realizzate in ambientazioni messe a disposizione sul territorio e giochi di ruolo. E’ prevista la partecipazione di personaggi vestiti in chiave Fantasy per gare che premieranno il miglior costume, incontri in biblioteca  con concorsi letterari sul tema, una caccia al tesoro e concerti di giovani band .Tra poche settimane partirà anche il “CineGiovani”.Si tratta della prima edizione del cineforum, ma rivisitata con il coinvolgimento dei commercianti che potranno offrire rinfreschi in cambio di visibilità e con proiezioni itineranti, nei luoghi simbolo della cultura cittadina: dalla biblioteca a Villa Pignatelli, passando per le Fonderie Righetti. La rassegna sarà ad ingresso gratuito e alla proiezione del film seguirà un dibattito.”Vogliamo che i giovani si sentano orgogliosi di essere nati e di vivere a San Giorgio a Cremano – dichiara il sindaco Giorgio Zinno –  e che non debbano sentire l’esigenza di allontanarsi dal nostro territorio per compiere esperienze istruttive e ludiche. Questa amministrazione investe molto sui nostri giovani che rappresentano la futura classe dirigente, per questo – conclude – abbiamo messo in campo risorse e progetti che li vedono sempre più protagonisti” .D’accordo l’assessore Annarita D’Arienzo: “Il programma è vario e comprende più iniziative che abbiamo immaginato con una formula diversa e nuova. Abbiamo pensato di realizzare tutti gli eventi con un una marcia in più e di investire su quelli in grado di lasciare un segno positivo e duraturo in chi vi partecipa”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments