Foto_comunicato_n__177

NAPOLI – Presentazione oggi in Commissione Politiche Urbane, presieduta da Elenora de Majo, dei Piani Urbanistici Attuativi della città di Napoli. Dopo l’illustrazione, curata dal dirigente del Servizio Pianificazione Urbanistica esecutiva Massimo Santoro, la Commissione ha deciso di approfondire nel corso della prossima riunione i contenuti del PUA

di Bagnoli.Quarantadue il numero totale dei Piani, tra i quali vanno distinti, a seconda della fase procedimentale, quelli approvati (23), quelli adottati (5) e quelli in istruttoria (14). Presentati, con l’aiuto di slide, tutti i progetti, completi di tutte le caratteristiche e divisi per Municipalità, tra i quali quelli più significativi dell’area Kuwait, Eni, Botteghelle e Manifattura Tabacchi.A partire dalla proposta, che proviene da soggetti pubblici o operatori privati, e fino alla realizzazione dell’intervento, ha spiegato il dirigente, il piano passa attraverso una serie di passaggi formali che, a seconda della complessità delle proposte, possono determinare tempi anche molto lunghi. Una circostanza, questa, legata sia alla Conferenza dei servizi, che viene convocata quando il progetto diventa definitivo, e che può vedere anche 18 servizi coinvolti, sia alla firma della convenzione, che prevede un meccanismo molto complesso di polizze e garanzie fideiussorie che incidono inevitabilmente sui tempi di realizzazione. Diversi piani tra quelli illustrati, inoltre, risalgono a diversi anni fa, non ancora realizzati o per ritardi ascrivibili all’amministrazione o per sopravvenuti problemi economici del proponente o per cambiamenti del mercato.Nel corso della prossima riunione, su proposta della presidente de Majo, condivisa dagli altri commissari presenti (Troncone, de Magistris Sindaco, e Coppeto, Napoli in Comune a Sinistra), saranno approfonditi i dettagli tecnici del Pua di Bagnoli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments