graziano-delrio

NAPOLI – “Con il Si’ al referendum aumenta la democrazia partecipata con il protagonismo dei territori, dei sindaci e dei consiglieri regionali e cioè della gente che incontra i cittadini sui territori”. Così il ministro alle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio, a margine iniziativa ‘Sindaci della Campania per il Sì, svoltasi stasera all’Unione Industriali di Napoli, alla presenza del direttore campano di Anci, Pasquale Granata e di un centinaio tra sindaci e amministratori.

Tra loro i sindaci di Salerno, Caserta, Pietralcina, Airola, San Tommaso, Agerola, Cava de Tirreni, Torre Annunziata, Nocera Inferiore, San Giorgio a Cremano, Boscotrecase, Melito, Grottaminarda, Frigento, Montemarano, Castellammare di Stabia, Sassano, Giugliano, Villaricca, Sant’Angelo dei Lombardi, Afragola, Aiello del Sabato, Baiano, Angri, Santa Maria Laura Fossa, Montesarchio e Terzigno.Un’iniziativa, la seconda dopo quella di Roma, svoltasi la settimana scorsa, che anticipa quella nazionale che avrà luogo martediì 29 novembre, in oltre mille piazze italiane, i sindaci che hanno aderito all’appello “Basta un Si’ndaco” saranno in piazza per spiegare e sostenere ai rispettivi concittadini le ragioni del Si’ al referendum costituzionale del 4 dicembre.Gli amministratori locali sono tra i testimonial più importanti per la riforma. Per questo, saranno loro in prima persona a fornire esempi su come cambierà in meglio la qualità della vita nelle comunità in caso di vittoria del Sì al referendum.“Ai cittadini che si confronteranno con i propri sindaci nell’ultima settimana in vista del voto – afferma Delrio, promotore dell’appello Basta un Si’ndaco insieme al sottosegretario Angelo Rughetti e al coordinatore nazionale dei volontari di Basta un Si’, Roberto Cociancich – i sindaci risponderanno pubblicamente in piazza in modo trasparente a tutte quelle domande che saranno loro poste, per fare in modo che la Costituzione diventi sempre piu’ patrimonio di tutti”.“Grazie all’impegno sul territorio degli oltre mille sindaci che hanno aderito all’appello – aggiunge Rughetti – la campagna referendaria sta entrando nelle case delle persone, nella vita quotidiana. Chi meglio dei sindaci puo’ spiegare come nel concreto questa riforma cambia la vita dei cittadini?”. “A Roma – conclude Delrio – si portano gli occhi e le voci delle persone che vivono le comunità. Una riforma che favorisce il decentramento con chiarezza”.L’occasione è stata anche per dire la propria in merito alla proposta del governatore campano, Vincenzo De Luca, di occupare 200 mila nuovi posti di lavoro, nella Pubblica Amministrazione. “Ha detto lui stesso che si è trattato di una provocazione. Si tratta – ha ricordato Delrio – di aumentare l’efficienza della pubblica amministrazione, ma di creare posti di lavoro fuori dalla pubblica amministrazione soprattutto”.

{youtube}vUTtqB11QVQ{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments