SAN GIORGIO A CREMANO- Sciopero nazionale di igiene ambientale. Il sindaco Giorgio Zinno ha firmato un’ordinanza con la quale si dispone il divieto assoluto di conferimento dei rifiuti su tutto il territorio, nei giorni di lunedì 11 e martedì 12 luglio. La misura è stata adottata per evitare che si verifichino situazioni di emergenza igienico-sanitaria, tali da compromettere la salute della popolazione ed evitare condizioni di sofferenza sul territorio. In qualità di massima Autorità sanitaria locale, il sindaco ha verificato che la ditta che si occupa della raccolta rifiuti in città aderirà allo sciopero nei giorni e nelle modalità previste.

Pertanto l’ordinanza risulta l’unica soluzione per scongiurare il pericolo di infezioni batteriche, virali e allergiche a danno della cittadinanza. Sul territorio sangiorgese non si potrà quindi conferire carta e cartone nella giornata di lunedì e frazione secca indifferenziata nella giornata di martedì. Il deposito sarà di nuovo possibile da mercoledì 13 luglio.  “Mi rendo conto delle difficoltà che possono derivare dalla impossibilità di depositare i sacchetti per  due giorni – spiega il primo cittadino – ma non vi è altra soluzione per evitare che la città risulti invasa da immondizia e possano verificarsi seri problemi igienico-sanitari, soprattutto con le alte temperature di questi giorni. Chiedo ai cittadini un pò di pazienza e li invito a collaborare in attesa che la situazione torni alla normalità”.Lo sciopero degli operatori ecologici è stato indetto dalle segreterie nazionali Fp, Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti Fiadel.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments