20160218155630-20140804_c2_anziani

SAN GIORGIO A CREMANO- Il locale commissariato della Polizia di Stato ha informato il Comune che sono in aumento le denunce di truffe ad anziani, soprattutto a coloro che vivono da soli o che sono ammalati. Nelle scorse ore infatti gli uomini della Polizia, guidati dal dirigente del Commissariato sangiorgese Sergio Di Mauro che ha agito in prima persona, hanno sventato due diverse truffe: la prima ad un anziano a cui era stato chiesto di pagare un pc, al posto del figlio per quasi duemila euro; la seconda ad un altro a cui era stata proposta un’assicurazione fittizia.

Il sindaco Giorgio Zinno invita a tenere alta la guardia rispetto a questi episodi e alle possibilità che possano reiterarsi ai danni di chi vive da solo o di chi è più facilmente soggetto a raggiri del genere. Spesso, infatti, è la condizione di solitudine della persona che favorisce i truffatori. Le persone anziane con pochi amici e scarse relazioni sociali, con minore prontezza di riflessi o minor conoscenza dei fenomeni di truffa possono, infatti, essere ingannate con maggiore facilità. “Innanzitutto – spiega il sindaco – è importante sapere che non sussiste nessun obbligo di far entrare in casa persone che dichiarano di appartenere ad enti pubblici o privati o ad associazioni, senza aver verificato prima la loro reale identità. Ciò è possibile telefonando direttamente all’ente o alle associazione a cui i presunti truffatori dicono di appartenere, ma ancora di più chiedendo l’aiuto delle Forze di Polizia. Naturalmente- continua il Primo Cittadino – se dicono di agire su mandato di un parente, conviene contattarlo subito per verificare la situazione o avvisare le Forze dell’Ordine. Inoltre, se si è in un luogo pubblico, gli anziani possono cercare di attirare l’attenzione di altre persone, magari alzando la voce e chiedendo spiegazioni. È importante, anche in questo caso osservare e ricordare particolari utili ad identificare i truffatori, come ad esempio, il tipo e la targa dell’auto, particolari accenti o connotati fisici”.Il sindaco ringrazia le Forze di Polizia che operano sul territorio per l’importante lavoro quotidiano a tutela della sicurezza degli anziani: “Meritano di essere sottolineati – termina Zinno – l’impegno profuso e la professionalitàdimostrata dagli uomini e dalle donne che vigilano ogni giorno. Sapere di poter contare su di loro rappresenta per tutti garanzia di sicurezza.”

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments