francesco-emilio-borrelli

NAPOLI – Il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, dopo il via alle operazioni delle opere inneggianti alla camorra e la criminalità sul territorio napoletano, da lui fortemente richieste e per le quali ha dato vita ad aspre battaglie, ha presentato una proposta di legge che intenda valorizzare la Street-art e al contempo promuovere il concetto di legalità. Si tratta di una legge unica nel suo genere di cui il consigliere Borrelli ha già informato il Presidente della giunta De Luca.

“Tutti i murale e le installazioni inneggianti alla criminalità dovranno essere rimossi per fare spazio ad opere dedicate alla vittime e agli eroi dei nostri tempi per mandare forti messaggi sociali e di legalità che attraverso la street-art possono viaggiare più velocemente tra i vicoli e tra le menti delle persone, per questo motivo tale forma d’arte deve essere valorizzata, tutelata e difesa da comuni e volgari graffiti, che spesso non sono altro che atti vandalici. La nostra proposta prevede un contributo annuo di 200 mila euro da parte della Regione Campania, di cui: 60 mila per iniziative di realizzazione, valorizzazione, promozione e diffusione delle opere di Street Art; 50 mila come contributi ai comuni per interventi di rimozione di murali ed installazioni che inneggiano alla criminalità; 40 mila per la promozione della Street Art attraverso la tecnologia digitale; 50 mila per il premio annuale “Campania Street Art” per le migliori opera e che preveda una sezione dedicata ai temi della Legalità e della lotta contro la criminalità organizzata.”- le parole del Consigliere Borrelli

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments