NAPOLI – “Mentre gli schieramenti politici non riescono nemmeno a mettersi d’accordo sui nomi dei candidati a sindaco per le prossime comunali, Rinascimento Partenopeo si impegna con un lavoro fattivo.
Stiamo quotidianamente focalizzati sul bene della città, una città che è stata del tutto abbandonata sia dal sindaco che dalla giunta in carica. Diciamoci la verità, gli attori politici di cui parliamo da anni non si interessano più dei problemi veri dei napoletani e da mesi a pensano solo a fare campagna elettorale.
Si tratta di forze politiche ormai distanti dai cittadini e che discutono solo in merito alle poltrone da dividersi.
Noi siamo lontani da tutto ciò, e pensiamo che questo modo di fare abbia danneggiato la città che non ha più possibilità di sbagliare le proprie scelte. Finché non ci sarà una interlocuzione seria con la politica cittadina noi non scenderemo a compromessi con chi ha determinato questo stato delle cose. Pertanto siamo pronti a fare la nostra proposta politica”.
Il presidente di Rinascimento Partenopeo non nasconde, poi, la sua soddisfazione, sulle commissioni strutturate dall’Associazione per poter analizzare i problemi concreti di Napoli e proporre , quindi, soluzioni.
“Non c’è più tempo da perdere. Rinascimento vuole passare ai fatti e per questo voglio ringraziare la Commissione Politica portata avanti dall’avv. Enrico Lucci e la Commissione Salute portata avanti dal farmacista dott. Marco Russo. Non posso non menzionare il grande lavoro della Commissione Ambiente con a capo l’ingegnere Antonio Minopoli, l’ingegnere Alberto Mai, gli imprenditori Guido Guida, Giovanni Iodice, Italo Palmieri, Tony Cozzolino, e tanti altri per la commissione Attività Produttive, l’avvocato Rocco Curcio, l’avv. Mario Ferbo per quanto riguarda la Commissione alla Legalità ed Osservatorio Giuridico, la Commissione Pari Opportunità con l’avvocato Titti Troianiello, Consigliere dell’ordine degli avv di Napoli. E poi la Commissione Politiche Sociali portata avanti da Gennaro Sanseverino, la Commissione Bilancio e Patrimonio portata avanti da dott. Gianni Peluso e l’avvocato Luigi Imperlino.
Non dimentichiamo poi la Commissione Urbanistica, con il suo un lavoro molto importante sviluppato dal notaio Alessandro Zampaglione che darà una svolta alla città con proposte serie ma coraggiose, la Commissione Smart City diretta dal nostro socio Alessandro De Stefano, la Commissione Scuole che fa capo a Salvatore Tarantino, la Commissione Università diretta dall’avv. Domenico Ferrara , la Commissione Sport coordinata dall’avv. Ivan Simeone e la Commissione Turismo portata avanti da Fernand Piccolboni e la Commissione Cultura da Luigi Guarino. Ultima ma non meno importanti la Commissione Recupero delle Tradizioni Storico Culturali affidata a Roberto Cinquegrana e la Commissione Sicurezza e Territorio con Davide Bile”.
Guarino poi rivolge un appello ai napoletani: “Estendiamo alla cittadinanza l’invito a prendere parte a questi tavoli di lavoro. E’ importante far crescere la voglia partecipazione. Una necessità che deve venire dal basso e che deve creare una condivisione delle esigenze dei napoletani per trovare soluzioni da affidare a validi professionisti. Uomini e donne in prima linea per scrivere un programma innovativo e all’avanguardia per il Rinascimento Partenopeo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments