SOMMA VESUVIANA – “Il Comune di Somma Vesuviana primeggia ancora una volta per la qualità dei progetti. Entro Maggio realizzeremo due aree giochi di complessivi 152 metri quadrati, in Piazza Vittorio Emanuele III, con l’ausilio della tecnologia più avanzata. Saranno aree inclusive con giochi adatti a tutti i bambini, dotate di segna passi a led, pavimentazione anti trauma, scivoli, rotonde, cancelletto. Inoltre a tutela dell’area installeremo anche video – camere nella piazza centrale. Il progetto finanziato con 35.000 euro dalla Città Metropolitana di Napoli, ha ottenuto un punteggio di 85 sul massimo di 100, classificandosi come terzo migliore progetto presentato tra tutti quelli della provincia di Napoli e miglior progetto tra tutti i Comuni della fascia vesuviana. Dunque primi sulla fascia vesuviana e terzi in assoluto in provincia di Napoli, a testimonianza dell’attenzione che l’Amministrazione presieduta dal sindaco Salvatore Di Sarno, sta concentrando sulle esigenze dei nostri ragazzi. Quando la pandemia sarà terminata i ragazzi avranno bisogno di un ritorno alla socializzazione e per la prima volta anche Somma Vesuviana sarà al passo con aree per le attività ludiche all’aperto”. Lo ha affermato Sergio D’Avino, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Somma Vesuviana.

Ma non sarà tutto, perché si apriranno altre aree all’aperto.

“Stiamo riorganizzando Parco Europa – ha proseguito D’Avino – che dunque a breve ritornerà alla comunità, ma stiamo lavorando alla realizzazione di altre aree per attività ludiche e ricreative all’aperto. Saranno sempre aree inclusive con giochi inclusivi perché stiamo cercando di dare vita ad una città inclusiva che possa accogliere tutti. Cito il progetto autismo grazie al quale stiamo coinvolgendo i commercianti di Somma Vesuviana sul tema dell’accoglienza di bambini autistici. Somma non si è fermata ma sta camminando con la realizzazione di progetti davvero importanti nel campo delle Politiche Sociali. La stessa realizzazione delle aree attrezzate ad attività ludiche per bambini non è stata fermata dal Coronavirus in quanto abbiamo continuato a crederci, lavorando con costanza e proprio qualche giorno fa è arrivata la notizia dei finanziamenti. Il nostro progetto sulla realizzazione delle due aree che sorgeranno nella piazza centrale ha ottenuto il terzo posto tra tutti quelli presentati dai Comuni della Provincia di Napoli ed è stato il primo nella fascia che abbraccia il nostro territorio. Un risultato davvero senza precedenti”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments