SOMMA VESUVIANA – “In questo momento ci è giunta la notizia dal Ministero degli Interni del riconoscimento di ben 324.000 euro al Comune di Somma Vesuviana per la progettazione degli interventi di messa in sicurezza del territorio e mitigazione dei rischi idrogeologici. Esattamente sono 324.812,80 euro e siamo tra i primi 5 Comuni dell’area Vesuviana ai quali è stato riconosciuto il maggior numero di fondi. Il Covid non ferma i progetti per Somma Vesuviana e finalmente sarà l’inizio di una nuova epoca per la valorizzazione del territorio. I lavori per le nuove strade sono partiti, ugualmente la nuova illuminazione. A breve partirà anche l’iter per la realizzazione della prima, grande Villa Comunale a Somma Vesuviana con un nuovo parco scolastico a Santa Maria del Pozzo. Sulle scuole ben 6 milioni di euro per ristrutturarle, a Marzo 2021 inizieranno i lavori sul plesso principale del Primo Circolo Didattico delle Elementari, e tutti gli altri plessi saranno praticamente messi a nuovo. Ora grazie ai fondi, la cui notizia è di queste ore, potremo operare anche sulla messa in sicurezza del territorio, sistemare la zona alta di Santa Maria a Castello e mettere in sicurezza il Borgo Antico”. Lo ha annunciato poco fa, Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana.

Esulta l’Assessore alla Sicurezza del Territorio.

“Con questi fondi progetteremo interventi di messa in sicurezza del territorio sommese – ha dichiarato Maria La Montagna, Assessore alla Sicurezza del Territorio – dal dissesto idrogeologico che riguarderanno l’Antico Borgo del Casamale, la zona di Santa Maria a Castello e vari ambiti del territorio sommese interessati da frane e fenomeni legati al dissesto idrogeologico. Siamo dinanzi ad un risultato davvero importante che metterà Somma Vesuviana nelle condizioni di avere un territorio più sicuro, tutelare il patrimonio ambientale ma anche quello artistico, archeologico e culturale”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments