CANCELLO ED ARNONE – Recupero di un bene confiscato alla criminalità organizzata, riduzione dei costi di gestione del canile comunale e realizzazione di un parco attrezzato per il paese dove è possibile anche fare pet therapy per bambini con disabilità: c’è questo è molto altro nel progetto per l’area in località Tronara a Cancello ed Arnone per il quale il Comune ha ricevuto un importante finanziamento. «Stiamo lavorando da tempo a questo progetto – ha spiegato l’assessore Gabriele Di Vuolo che ha seguito in prima persona l’iter – la realizzazione del parco Ecosostenibile ci consentirà di restituire alla nostra comunità un’area importante dove andremo a realizzare stalli per randagi. Questo progetto completa il piano di riduzione dei costi che come amministrazione abbiamo avviato. Quando ci siamo insediati, il canile costava all’ente 75mila euro all’anno, oggi, grazie all’ottimo lavoro dell’associazione ‘Qua la zampa’ siamo scesi a 25mila. Il parco ecosostenibile ci consentirà di ridurre ulteriormente tali costi con i naturali benefici per il paese senza trascurare la cura degli animali. L’area potrà essere utilizzata anche come ricovero temporaneo per animali domestici, andando ad offrire un ulteriore servizio ai nostri concittadini. La mission del parco è quella di offrire un nuovo spazio a Cancello ed Arnone dove, la presenza degli animali possa essere anche utile a percorsi riabilitativi attraverso la pet therapy. La cosa che ci inorgoglisce di più è che tutto questo avverrà attraverso un finanziamento, cioè ancora una volta viene premiata la nostra capacità di progettazione».

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments