QUALIANO (di Anna Calì) – Nel mese di gennaio attraverso la pagina Facebook del Sindaco del Comune di Qualiano, Raffaele De Leonardis, arrivò la notizia della realizzazione di una linea ferroviaria per i comuni dell’intera area Nord.

Un’idea nata dall’arrivo dei fondi del PNRR, che poi si è andata a sviluppare con un un colloquio istituzionale sui progetti, assieme al vice Sindaco della città Metropolitana Domenico Marrazzo.

Oggi pomeriggio ci sarà a Calvizzano un convegno, dove si parlerà per l’appunto di questa nuova iniziativa.

Presenti gli altri sindaci dell’area nord, i deputati, i consiglieri regionali del territorio, il Sindaco Gaetano Manfredi e l’Assessore ai Trasporti di Napoli, Edoardo Cosenza.

La nascita di questa linea ferrata non solo congiungerà i comuni dell’Area Nord di Napoli, da un lato con la Circumflegrea di Licola e dall’altro lato con la metropolitana di Chiaiano.

La tratta costeggerebbe anche il percorso dell’alveo dei Camaldoli e la vecchia Alifana, per un totale di venti stazioni presenti sul territorio. Le stazioni andranno a ricoprire i comuni di: Giugliano, Qualiano, Villaricca, Mugnano, Calvizzano e infine Marano.

Il Sindaco Raffaele De Leonardis è fermamente convinto sulla fattibilità di questo progetto che andrebbe a riqualificare l’intera area dell’Agro Giuglianese.

“Ci stiamo confrontando con il Ministero delle Infrastrutture, finora abbiamo ottenuto oltre 1 miliardo di finanziamento per i trasporti in città e nella sua area metropolitana. Per avviare la realizzazione di un tram veloce che copra l’area nord di Napoli va predisposto un piano di fattibilità tecnico-economica: utilizzando le risorse della Città Metropolitana candideremo il progetto al finanziamento con fondi nazionali ed europei con l’obiettivo di una realizzazione in tempi rapidi. Il progetto si concretizzerà attraverso un confronto con le comunità coinvolte e convocheremo un tavolo tecnico con i Comuni interessati: il Tram veloce sarà un’opera dal valore strategico per l’intera area metropolitana a nord del capoluogo oltre a ridurre il traffico veicolare su Napoli”. Così il sindaco metropolitano Gaetano Manfredi al convegno svoltosi al Palazzetto dello sport di Calvizzano.

2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Carlo Fantozzi
02/03/2022 20:22

Finalmente un’opera che farà finire l’obbligo di servirsi di trasporto privato per raggiungere i trasporti su ferro dell’area metropolitana di Napoli.
Se quest’opera andrà a buon fine, ne trarrà vantaggio tutta l’area che da esso sarà servita, abbassando di molto l’inquinamento da auto, e i tempi di spostamento dell’utenza delle zone servite, con risparmio economico per le famiglie interessate dal nuovo servizio di trasporto.

Enzo
02/03/2022 20:52

Evviva Evviva Evviva. Speriamo che non siano solo ciance. Personalmente ritengo che andrebbero considerati tutti i paesi di quella area come una cittadina a se stante, e agire come una … “napoli parallela”, o napoli bis o altra napoli. Un centro ! Parchi ! Corsi o arterie principali (un corso buenos-aires). … anche un naviglio!! Chiedete a quelli del nord come si fa .