foto Massimo Pica

Sopralluogo stamattina del presidente della Regione Campania Vincenzo de Luca all’Ospedale del Mare dopo la voragine apertasi nel parcheggio.

“Nessun morto, e questa è davvero una buona notizia. Non ci sono danni rilevanti agli impianti, trasferiti sei pazienti del Covid center. Mi dicono si sia trattato di un problema idrogeologico che è esploso, adesso bisogna fare un sondaggio geologico e vedere come siamo messi in altre parti del territorio. Tiriamo un respiro di sollievo, non abbiamo avuto morti e feriti. Il crollo è impressionante – ha commentato De Luca – sinceramente la paura che avevamo era che si pregiudicasse l’attività dell’ospedale. Grazie a Dio non è successo. Abbiamo avuto una piccola interruzione di corrente elettrica, non abbiamo avuto problemi di funzionalità. Dovremo chiudere il Covid residence per qualche giorno, ma in tre o quattro giorni si riprende”

Poi un passaggio sulla situazione dei colori che dal giorno 11 ridisegneranno l’Italia: “Un ulteriore sistema di restrizioni secondo colorazione sarebbe una scelta irresponsabile prima di conoscere a fine gennaio cosa hanno prodotto le festività natalizie.

Servirebbe solo a prolungare all’infinito l’epidemia e a mandare in ancora maggiore confusione cittadini e categorie produttive. Noi siamo per un’unica zona arancione fino a fine gennaio, quando poi potrebbe scattare la zona rossa nei casi di particolare emergenza.

Ma moltiplicare scelte parziali (giallo, giallo rafforzato, arancione, rosso…un visitatore alla volta… sotto i 5.000 abitanti…non oltre i 30 km e via dicendo), cose peraltro assolutamente incontrollabili, significherebbe venire meno a un dovere elementare di messa in sicurezza dell’Italia e a un rapporto semplice per un Paese intero”.

https://www.facebook.com/vincenzodeluca.it/videos/1030078460848697

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments