28.7 C
Napoli

Al teatro sala moliḔre di Pozzuoli Daniela Ioia in “Mamma, mà!”

-

NAPOLI – Arriva domani, sabato 4 (alle ore 21.00) e domenica 5 febbraio (alle ore 19.00) al Teatro Sala Molière di Pozzuoli (Artgarage – Viale Bognar, 21), diretto da Nando Paone, “Mamma, mà!” lo spettacolo scritto da Massimo Andrei che vede in scena, come unica protagonista, l’attrice Daniela Ioia, volto noto al grande pubblico dopo tanto teatro e importanti ruoli al cinema e nelle serie tv (tra cui Gomorra e I Bastardi di Pizzofalcone), di recente anche all’interno della soap “Un posto al sole”.

«La forza dello spettacolo – svela l’attrice Daniela Ioia – sta nel fatto che si affronta un argomento serio e complesso come la maternità, in modo divertente e dinamico».

“Aspetto un bambino? Si? Quanto saranno determinanti le mie scelte sull’educazione dei miei figli? Che tipo di madre sarò?… Mamma, mà!” Queste sono le domande che affollano la testa della nostra giovane donna, alle prese con un test di gravidanza. Proietterà l’immagine di sé in tre possibili versioni di madri, fragile, determinata, insicura. “Mamma, mà!” è uno sguardo sul mondo femminile e sul desiderio di maternità che alle volte diventa ossessione, alle volte consapevolezza che il tempo passa e si invecchia. Un racconto divertente, dinamico ma soprattutto vero di una donna contemporanea e del suo futuro da madre. Tutte e tre le proiezioni di mamme o aspiranti tali, si ritroveranno a fronteggiare una serie di difficoltà e piccoli drammi, come i vari esami e visite mediche da fare per una inseminazione o il carattere ribelle di una figlia che si innamora di un uomo di colore, oppure il desiderio di beffare il tempo che passa con la cura del corpo e l’estetica sentendosi al pari dei propri figli e dei loro amici. Quale mamma sarà la nostra protagonista? Cosa le riserva il futuro?… Mamma, Mà!

Breve biografia:
Daniela Ioia, classe 84, napoletana. L’abbiamo vista al fianco di Genny Savastano, nelle vesti di Tiziana Palumbo giovane imprenditrice per due stagioni di Gomorra. Ma non solo. Si divide tra teatro e cinema, lavorando con registi del calibro di Mario Martone che l’ha scelta per il ruolo di Armida ne “il sindaco del rione sanità”. Dopo una tournée di 5 mesi nei più grandi teatri italiani, della stessa opera ne è stato fatto un film che ha concorso alla 76 mostra del cinema di Venezia, vincendo il Leoncino d’oro. Tre anni dopo la ritroviamo nel Film Nostalgia di Mario Martone nel ruolo Di Teresa, madre del giovane Felice (Pierfrancesco Favino). In tv la ricordiamo anche ne I Bastardi di Pizzofalcone, come protagonista della puntata “Rose” insieme a Massimiliano Gallo, prossimamente sarà in Mare fuori 3 e da qualche mese è una new entry di “Un Posto al sole” con il personaggio di Rosa Picariello. A teatro ha lavorato con Giacomo Rizzo, Paolo triestino, Gennaro Silvestro, Paolo Caiazzo, Luciano Melchionna, ha condiviso la scena con attori come Francesco di Leva, Ciro Esposito, Nunzia Schiano, Massimiliano Gallo, Gianni Parisi, Sal da Vinci, Maria Bolignano, Paolo Caiazzo in pièce di successo. Da quattro anni gira con un monologo “Mamma, ma’” scritto per lei da Massimo Andrei e con la regia di Gennaro Silvestro con il quale vince il Premio Talentum. Si forma da giovane a Napoli e. Roma dove studia con maestri come Daniele Salvo, Marco Carniti, Mimmo Borrelli Cesar Brie.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x