BACOLI – Sabato pomeriggio a Miseno è andato in scena un flash mob per manifestare solidarietà alle due ragazze lesbiche che, la scorsa settimana, sono state aggredite verbalmente e fisicamente per il solo fatto di essere lì come coppia. In piazza le associazioni ‘Alfi Napoli Le Maree’ , Atn – Associazione transessuale Napoli, Antinoo Arcigay Napoli, PRIDE Vesuvio Rainbow, Pochos Napoli, Agedo Napoli, Famiglie Arcobaleno in Campania. A denunciare la folle discriminazione furono il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, e lo speaker radiofonico Gianni Simioli a cui si rivolsero le ragazze.

“Il vero scoglio da superare è l’ignoranza che alimenta certi comportamenti, l’amore è libero e non può essere catalogato per sesso. L’episodio capitato la scorsa settimana non è tollerabile ed è sinonimo di ignoranza. Significa esercitare violenza contro chi non ha nessuna colpa se non quella di amarsi. Occorre essere di supporto a tante persone che già vivono disagi. E’ necessario evitare che i pregiudizi alimentino l’ignoranza e ammazzino la libertà di amare. Bisogna dare a tutti la libertà di esprimersi come si vuole”. Lo ha detto Marilena Schiano lo Moriello, consigliere federale nazionale di Europa Verde e componente della Commissione Pari opportunità della Regione Campania che ha partecipato alla manifestazione. Presenti anche Simona e Christian Ferraro per i ‘Giovani Europa Verde Campania’.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments