basket_generico31

POZZUOLI – La Virtus Bava Pozzuoli esce sconfitta ma immeritatamente nel derby contro la Scandone Avellino. I gialloblù pagano caro una serata non benevola nel tiro dalla lunetta, così come dal perimetro e forse anche per un pizzico di furbizia che in gare come queste non fa mai male. I puteolani chiudono con quattro uomini in doppia cifra con Mavric (12 punti e 10 rimbalzi) e Gaye (16 punti e 10 rimbalzi) in doppia doppia. Miglior realizzare è Balic, mentre, Savoldelli ha smistato una caterva di assist. La squadra di coach Gentile ha giocato bene nel terzo e quarto periodo andando a riprendere un gap di -14 e portandosi in vantaggio al 37′. Poi, negli ultimi 180′ è mancato un po’ di concretezza in più a canestro, con i padroni di casa in difficoltà, che avrebbe consentito alla Virtus di poter portare a casa i due punti. E’ di Ani il primo canestro dal pitturato della gara a cui risponde Gaye. La gara inizia a diventare vibrante quando Bordi sigla quattro punti consecutivi (4-6 al 4′). La compagine puteolana viene pressata molto in post alto e ciò crea più di un problema a Balic e Savoldelli che non riescono a trovare i tiri dal perimetro. Avellino così trova un break di 11-2 e si porta sul +7 (15-8). Sono così Gaye e Mavric a ricucire un po’ lo strappo (17-12 al 10′). Nel secondo quarto Sousa trova subito la tripla a cui risponde Gaye. Poi, i padroni di casa arrivano al +10 con un’azione da tre punti di Marzaioli (25-15 al 14′). Pozzuoli potrebbe sfruttare il bonus ma Lurini e Mehmedoviq sbagliano dalla lunetta. Poi, sale in cattedra il brasiliano Sousa per gli irpini raggiungendo il +14 al 16′ (34-20). E’, poi, Balic con una tripla a chiudere il secondo quarto sul 41-29. Nel terzo periodo i flegrei scendono sul parquet con un piglio diverso riuscendo a portarsi sul -5 con una tripla di Balic al 29′ (54-49), mentre, gli irpini chiudono al 30′ con Monina (56-49). Nell’ultimo quarto Balic taglia la difesa biancoverde come un coltello rovente il burro. Break di 14-6 per i puteolani chiuso con una tripla di Gaye e sorpasso al 37′ (62-63). La Scandone Avellino si affida a Riccio e a Sousa e ai liberi di Brunetti. Il finale è vibrante: prima una tripla di Savoldelli per il 69-68 a 19″ dalla sirena, poi, i falli sistematici su Brunetti che non sbaglia dalla lunetta. A 3″ dalla fine, poi, il tiro della disperazione di Savoldelli si stampa sul ferro. Vince Avellino ma onore alla Virtus Bava Pozzuoli che sabato prossimo ospita al Pala Errico la Luiss Roma.

SCANDONE AVELLINO-VIRTUS BAVA POZZUOLI 73-70

SCANDONE AVELLINO: Brunetti 8, Marzaioli 6, Riccio 12, Sousa 24, Costa 6, Mazzarese, Monina 4, Ragusa, Mraovic ne, Galipò, De Blasi ne, Ani 13. All. De Gennaro

VIRTUS BAVA POZZUOLI: Balic 20, Gaye 16, Mehmedoviq 2, Kushchev 10, Savoldelli 3, Lurini 3, Mavric 12, Caresta, Testa ne, Birra ne, Bordi 4, Spinelli ne. All. Gentile

ARBITRI: Guarino e Palazzo di Campobasso

NOTE Tiri da 2: Avellino 21/43 – Pozzuoli 18/43. Tiri da 3: Avellino 7/19 – Pozzuoli 7/27. Tiri liberi: Avellino 10/19 – Pozzuoli 13/20. Rimbalzi: Avellino 45 (Ani e Brunetti 9) – Pozzuoli 46 (Mavric e Gaye 10).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments