25 C
Napoli

Centro Serapide spa condannata per condotta antisindacale

-

POZZUOLI – Il Tribunale di Napoli Sezione Lavoro e Previdenza, nella giornata di oggi, ha emesso l’ordinanza con la quale ha accertato e dichiarato la natura antisindacale posta in essere dal Centro di Fisiocinesiterapia Serapide s.p.a. quando, il 31 Ottobre 2022, ha deciso di disapplicare unilateralmente il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro Sanità Privata.

Nei fatti, l’azienda di Pozzuoli, una delle più importanti della Campania nel settore della riabilitazione con oltre dieci strutture nel territorio della Asl Napoli 2, aveva applicato da 1 novembre a tutti i lavoratori un contratto collettivo nazionale peggiorativo e non sottoscritto dalla Fp Cgil nonostante le ripetute diffide del sindacato di Via Toledo.

L’ordinanza, che accoglie integralmente il ricorso della Fp Cgil rappresentata e difesa dall’avvocato Lello Ferrara, condanna il Centro di Fisiocinesiterapia Serapide Spa ad applicare nuovamente il CCNL Sanità Privata a tutte le lavoratrici ed ai lavoratori iscritti alla Fp Cgil con il relativo trattamento economico e normativo nonché a rispettare le relazioni sindacali previste da quel contratto nei confronti. L’azienda viene condannata anche alle spese e ad affiggere per 20 giorni l’ordinanza in luoghi ben visibili di tutte le strutture.

“Si tratta di una sentenza importantissima – afferma il segretario regionale con delega alla sanità privata Marco D’Acunto – che restituisce salario, diritti e dignità alle lavoratrici ed ai lavoratori di questa Azienda ma che diventa fondamentale anche per lavoratori di tante altre strutture che hanno subìto lo stesso trattamento. La sentenza, inoltre, ripristina le corrette relazioni sindacali in azienda rispetto alle quali ci auguriamo che, finalmente, il management aziendale che da tempo ha scelto di non confrontarsi con la Cgil, capisca che esistono delle regole, che vanno rispettate e che nell’ambito di quelle regole non si possono mortificare né le prerogative sindacali né i diritti delle lavoratrici e lavoratori che vanno ringraziati per aver retto l’urto della vertenza, per non aver mai mollato, per aver sottoscritto tanti ricorsi individuali che adesso dovranno fare il loro percorso”.

Anche il Segretario Generale della Fp Cgil Campania, Alfredo GARZI COSENTINO, parla di una “sentenza importantissima per la quale esprimiamo una grande soddisfazione. Il Giudice ha censurato l’operato dell’azienda che oramai ci ha abituato ad atteggiamenti negativi su tante vertenze e sancisce chiaramente la illegittimità del suo comportamento”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x