comune-di-pozzuoli13

POZZUOLI – Vietare l’accesso ai parenti degli ospiti, garantire sempre la disponibilità di una o più stanze libere per isolare eventuali casi di positività, organizzare internamente la struttura di modo che siano seguite pedissequamente le prescrizioni sanitarie impartite, dotare il personale dei dispositivi di protezione individuale, effettuare il tampone ogni 72 ore ai propri operatori e misurare lo stato febbrile all’ingresso del personale abilitato. Questo in sintesi il contenuto dell’ordinanza firmata poco fa dal sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia e indirizzata alla Residenza Sanitaria Assistenziale e alle due strutture residenziali per anziani presenti sul territorio comunale.

Il provvedimento è stato adottato in via precauzionale dopo aver constatato come, sul territorio nazionale, “la disorganizzazione di tali strutture abbia favorito la diffusione del contagio da covid-19 tra soggetti già in condizioni di difficoltà e debolezza, comportando effetti devastanti per la salute degli ospiti ricoverati”.

Su disposizione del sindaco, quindi, le strutture residenziali per anziani dovranno garantire, nei limiti della normativa generale, condizioni organizzative tali da ostacolare la diffusione del contagio da coronavirus, dotandosi in primo luogo di supporti di carattere logistico e strumentale e formando il personale infermieristico e gli operatori sanitari. L’ordinanza, inoltre, contiene indicazioni anche per evitare assembramenti tra gli anziani, come nel caso della mensa o del tempo libero, nel quale dovranno essere evitati passatempi di gruppo e la visione della TV in forma cumulativa.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments